Come distinguere i diversi tipi di acne sul viso

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

I brufoli sul viso sono legati all’adolescenza o alla pubertà. Tuttavia, possono apparire in qualsiasi momento della vita e per diversi motivi. Dal momento che spesso non sappiamo perché si sviluppano, in questo articolo la Nonna vi spiegherà come distinguere i diversi tipi di acne sul viso.

Quali tipi di acne esistono?

Anche se siamo soliti comprendere tutti i brufoli nello stesso gruppo, ce ne sono di diversi tipi, ciascuno con le sue caratteristiche e situazioni specifiche per la loro comparsa:

Acne volgare o comune

Presenta brufoli, punti neri e piccole protuberanze sulla pelle del viso e altre parti del corpo (ad esempio, schiena, spalle e torace). L’acne vulgaris è lieve ma può anche essere trattato con i trattamenti indicati da un dermatologo.

Acne premestruale

I brufoli sono piccoli e compaiono pochi giorni prima del ciclo a causa dei cambiamenti ormonali che avvengono nel corpo. Per chi già soffre di acne, i brufoli in questa fase diventano più visibili. La buona notizia è che scompaiono in meno di una settimana.

Acne del bambino

I neonati possono avere brufoli durante le prime 72 ore di vita. Questo tipo di acne è legato agli ormoni che la madre ha passato al bambino attraverso il cordone ombelicale e al progesterone nel suo sangue. Guarisce da solo col passare del tempo.

Acne cheloidea

E’ comune negli adolescenti o in età adulta negli uomini ed è causata da errori nel farsi la barba (una tecnica sbagliata, una lama smussata o una reazione allergica alla schiuma da barba). L’irritazione della pelle con l’acne cheloidea appare soprattutto su mento e collo.

Acne iatrogena

È uno degli effetti collaterali di molti farmaci, tra cui:

  • androgeni
  • anabolizzanti
  • contraccettivi orali
  • corticosteroidi
  • ioduri

Per trattare questo tipo di problema è essenziale cambiare il tipo di farmaco, ovviamente sempre sotto la supervisione di un medico.

Comedoni

Si tratta di una semplice lesione provocata dall’acne comune. Si tratta di un follicolo pilifero ostruito dalle cellule della pelle morte o grasse. Un comedone diventa una protuberanza rossastra e non “esce” o “punta” come i brufoli. L’uso di alcuni prodotti di bellezza o trucco, così come una pulizia inefficiente, possono provocare comedoni. Meglio scegliere elementi “non-comedogenici” e periodicamente lavare la zona in modo che i pori non si intasano.

Punto nero

E’ un comedone aperto in corrispondenza della superficie del derma. Un eccesso di untuosità o cellule morte intasano il poro. Contrariamente alla credenza popolare, il punto è nero dalla reazione del grasso a contatto con l’aria e non dalla sporcizia. I punti neri devono essere rimossi correttamente per evitare di lasciare cicatrici o arrossamenti.

Punto bianco

Quando il comedone resta chiuso sulla superficie cutanea forma punti bianchi. Essi si verificano quando il grasso e le cellule morte non consentono l’apertura del follicolo pilifero. Con un buon trattamento della pelle è possibile liberarli e garantire un buon drenaggio.

Papule

Si hanno quando un punto nero o un punto bianco si infiamma e provoca un grumo di colore rosa o rosso. Può essere doloroso al tatto e causare sensibilità. Se lo grattate, pizzicate o schiacciate la papula, la situazione può peggiorare e portare a una cicatrice duratura. Avere molte papule sul viso indica che potreste soffrire di acne da moderata a grave.

diversi tipi di acne

Pustola

Un altro tipo di brufolo, simile al punto bianco ma con un alone o un cerchio rosso intorno al rigonfiamento. Di solito al suo interno ha pus giallo o bianco. È necessario evitare di pizzicarla o schiacciarla per evitare di causare cicatrici o segni sulla pelle.

Acne Rosacea

L’Acne rosacea è una condizione che colpisce milioni di persone in tutto il mondo, in particolare chi ha più di 30 anni. Essa è caratterizzata da segni di colore rosa o rosso, come se fossero una eruzione cutanea. Le aree in cui capita più spesso sono le guance, il mento e il naso. In alcuni casi la rosacea si verifica sulla fronte. Essa può essere accompagnato da macchie, arrossamento e brufoli. E’ più comune nelle donne e, se non curata in tempo, può infiammare i tessuti e causare ingrossamento del naso. Essa comporta anche una maggiore visibilità dei vasi sanguigni della superficie della pelle.

Leggi anche: i trattamenti naturali per l’acne rosacea.

Acne grave

L’acne grave è caratterizzato da lesioni o brufoli più grandi e può essere molto doloroso. Le lesioni non possono essere trattate facilmente ed è probabile che un trattamento inadeguato lasci segni e cicatrici che non possono essere cancellati.

Leggi anche: come rimuovere le cicatrici dell’acne.

Nodulo

Si tratta di una grande protuberanza infiammata e dura al tatto. Il nodulo si sviluppa negli strati più profondi della pelle e di solito è molto doloroso. Senza eccezione, i noduli dovrebbero essere trattati da un dermatologo per ridurre gradualmente il gonfiore e far scomparire i sintomi.

Cisti

E’ una ferita grande e seria, piena di bolle simili a pus. Una ciste è molto dolorosa e deve essere rimossa da un medico, molto spesso in anestesia locale. Coloro che sviluppano le cisti sono quelli che soffrono di acne molto grave.

Acne conglobata

È uno dei tipi più gravi di acne più gravi che esiste. A sua volta è molto pericolosa, perché appare quando non viene fatto alcun pretrattamento ed è più facile essere infettati o feriti. L’acne conglobata è più comune negli uomini e appare sul viso, sulle cosce, sul petto, sul collo e sulle braccia. È legata a problemi con il sistema immunitario.

Follicolite profonda

E’ il tipo di acne più grave che esiste, ed è causata da un’infezione batterica dovuta al trattamento errato di pustole e cisti. Essendo così complicata, il trattamento a lungo termine prevede l’uso di antibiotici

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto