Pulizia del letto: i rimedi e le soluzioni della Nonna

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

La pulizia del letto è un’operazione alquanto delicata, ma allo stesso tempo fondamentale per mantenere igiene in una delle stanze più importanti della casa, quella in cui tra l’altro (anche senza rendervene conto), passate la maggior parte del tempo.

Ecco quindi la guida della Nonna su come pulire il letto e le sue componenti, dal materasso alla rete, dai cuscini al telaio. Non vi resta che continuare a leggere!

Come pulire la struttura del letto

Se il vostro letto è in legno o in ferro battuto, potrete pulirlo seguendo i suggerimenti della Nonna per i mobili. Se invece è ricoperto di tessuto, passatelo spesso con l’aspirapolvere e, ogni tanto, con una spazzola imbevuta di acqua e ammoniaca, per ravvivarne i colori.

Se il vostro letto è in ottone, lucidatelo con un panno morbido. Quando comincia ad annerirsi, pulitelo con i prodotti appositi oppure passateli con una spugna imbevuta di vino rosso caldo, sciacquateli e asciugateli, poi lucidateli subito con un panno morbido

Cuscini

Se sono in materiale sintetico, lavateli periodicamente in lavatrice, lasciandoli poi ad asciugare perfettamente. Se invece avete cuscini in gommapiuma, lavateli in acqua e sapone, sciacquateli a fondo quindi fateli asciugare per bene prima di riutilizzarli.

Se sono in lana o in crine, quando dovete lavare la fodera apritela e trasferite l’imbottitura in una federa pulita. Lavate e stirate la fodera, poi riempitela nuovamente con la lana, cercando di aprirla bene con le mani in modo che non si formino in alcuni punti ammassi fastidiosi. Cucite quindi il lato aperto della fodera con ago da materassaio e cordoncino, fermando bene il filo alle estremità

Materasso

Se il materasso del vostro letto è in lana o in crine fatelo rifare circa ogni due anni, calcolando che ogni volta occorrerà aggiungere circa un chilo di materiale per compensare gli scarti. in ogni caso, spolveratelo spesso con una spazzola morbida o con l’aspirapolvere a bassa potenza: se usate un aspirapolvere troppo potente, a lungo andare potrete deformare il materasso.

Se il vostro materasso è in gommapiuma o a molle, lavate ogni tanto la fodera e passate spesso una spazzola morbida su entrmabi i lati. Non piegatelo mai, ma giratelo ogni settimana per le prime sei settimane, poi ogni tre mesi. Quando lo girate, capovolgetelo mettendo la testa al posto dei piedi e viceversa, in modo che non siano sempre le stesse molle a subire il peso maggiore.

Per lo stesso motivo, se avete due materassi sul letto matrimoniale, scambiate la loro posizione almeno una volta l’anno. Infine, coprite il materasso con un telo in gomma se dovrà essere usato da un bambino o da un adulto incontinente.

come pulire il letto

Rete

Copritela con l’apposito coprirete, per evitare di rovinare il materasso se qualche maglia dovesse sollevarsi o rompersi. Ogni tanto passate il tutto con l’aspirapolvere.

Per lavare le reti del letto usate acqua e sapone e poi sciacquate, ma fatele asciugare perfettamente all’aria prima di coprirle, altrimenti potrebbero arrugginirsi.

Se scricchiolano, spruzzate sulle maglie un pò di lubrificante, che trovate nei colorifici, poi ripassate con un panno per eliminarne l’eccesso ed evitare di ungere il coprirete o il materasso. Se al posto della rete avete il cassone, passatelo con l’aspirapolvere e, per lavarlo, spazzolatelo con acqua e ammoniaca poi asciugatelo all’aria calda dell’asciugacapelli.

Periodicamente, sarebbe opportuno togliere il telo che copre il cassone, lavarlo, passare l’aspirapolvere all’interno del cassone e poi inchiodare nuovamente il telo, tendendolo bene.

Divano letto

Per pulire a fondo il divano letto, se possibile togliete i cuscini, e spolverate con l’aspirapolvere gli angoli più nascosti. Se la scocca è in legno, spolveratela utilizzando un pennello morbido negli angoli, poi pulitela con un prodotto per i mobili o con dell’olio di lino.

Se divano e cuscini sono sfoderabili, togliete la copertura e lavatela, seguendo le indicazioni dell’etichetta, in lavatrice o in tintoria. In caso contrario, potrete chiamare le imprese specializzate o pulirli con appositi prodotti, da scegliere in base al materiale con cui sono rivestiti.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto