sudori-notturni

Le cause più comuni dei sudori notturni e i rimedi della Nonna

 

Se vi svegliate spesso madidi di sudore saprete benissimo che disagio può essere. Ma è anche un problema per la vostra salute? Spesso i sudori notturni sono l’effetto collaterale di una temperatura troppo alta, del dormire con un pesante pigiama o di coperte troppo calde.

Ma in altri casi può essere un segno di un problema più grande. Se questa situazione si verifica di frequente, potrebbe essere causato da alcune patologie come:

Apnea ostruttiva del sonno

Le persone affette da questa malattia non dormono bene la notte perché le loro vie respiratorie sono bloccate. Questo limita il flusso d’aria, che ha come effetto collaterale i sudori notturni. Ma non è tutto, oltre alla sudorazione si può soffrire di:

  • Russare
  • Stanchezza durante il giorno
  • Mal di testa
  • Malumore

Se notate la presenza di più di uno di questi sintomi assieme ai sudori notturni è meglio consultare il medico. Se vi viene diagnosticata l’apnea ostruttiva, è necessario trattarla prima che causi gravi problemi come malattie cardiache o il diabete.

La soluzione in molti casi può essere l’uso di una macchina che permette di respirare durante la notte in modo da poter dormire meglio ed eliminare i sintomi derivati.

Menopausa

La menopausa comporta fluttuazioni ormonali che causano la mancanza di controllo del corpo. Queste di solito modificano anche la temperatura corporea.

Le donne in menopausa spesso tendono svegliarsi soffocate e molto a disagio a causa dei sudori notturni. Alcune si svegliano più volte a notte ed sono accompagnate anche da altri sintomi come:

  • Cicli mestruali irregolari
  • Pelle secca
  • Malumore

L’età media in cui la menopausa fa la sua comparsa è circa 51 anni. Tuttavia, è possibile iniziare a notare sudori notturni anche anni prima del previsto: alcune donne cominciano a soffrirne persino durante i 30.

sudori notturni rimedi

La menopausa è una parte normale della vita di una donna e non richiede una “cura”. Tuttavia, se i sintomi diventano troppo fastidiosi, il medico può suggerire alcuni trattamenti che consentono di essere più tranquille mentre si attraversa questa fase.

Ansia

Quando si soffre di ansia cronica o stress durante il giorno si può riflettere con sudori notturni. In questo caso la soluzione al problema è imparare a gestire le cose che causano l’ansia.

E’ bene rivolgersi a un consulente in grado di aiutare ad alleviare i sintomi dell’ansia se non sapete davvero che cosa la stia causando. Molti terapeuti praticano terapie cognitivo-comportamentali, insegnando a regolare il modo di pensare. In questo modo si impara a identificare e reindirizzare i pensieri che producono ansia o stress.

Tuttavia, se la terapia da sola non è sufficiente, è possibile utilizzare altri professionisti della salute mentale. Essi potranno valutarvi e consigliare il miglior trattamento per combattere il problema. Se non volete usare antidepressivi o altri farmaci, potreste provare prima con:

  • Esercizio fisico
  • Vivere in maniera più tranquill
  • Mantenere una dieta equilibrata

Malattie

Non si deve automaticamente pensare al peggio se si verificano spesso sudori notturni, ma è importante passare a trovare il vostro medico. Le sudorazioni notturne sono spesso un effetto collaterale di diverse malattie, alcune delle quali possono essere gravi, come infezioni batteriche, infezioni virali ad alcuni tipi di cancro.

Naturalmente, quando si tratta di grandi problemi, i sudori notturni di solito sono accompagnati da altri sintomi. Solo un medico può escludere eventuali complicanze maggiori facendo alcuni test. Il trattamento varierà a seconda della malattia. In termini generali, potrebbero bastare degli antibiotici o arrivare ad una chemioterapia.

Zucchero basso nel sangue

Il basso livello di zucchero nel sangue porta ad una malattia chiamata ipoglicemia, e può essere la causa per cui i diabetici si svegliano durante la notte inzuppati di sudore.

Ma non è tutto: questo problema può anche causare sudore eccessivo durante il giorno. I bassi livelli di zucchero sono di solito un effetto collaterale comune quando ci sono problemi con l’insulina o con altri farmaci per il trattamento del diabete.

Se avete spesso tali problemi, il medico può suggerire alcune modifiche allo stile di vita in modo da evitare la possibilità di ipoglicemia, come assumere regolarmente alcuni alimenti o monitorare costantemente i livelli di glucosio nel sangue.

I sudori notturni possono essere sgradevoli, ma dovete ricordare che sono un segno che il vostro corpo sta dando per indicare che qualcosa non va. Prestate particolare attenzione se si ripetono frequentemente e se sono accompagnati anche da altri sintomi. Consultate il medico per scoprire quale sia la causa principale e mettervi rapidamente sulla strada giusta per risolvere il problema.

Grazie per l’attenzione, ci sentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto