Impacchi antidolorifici all’argilla

 

La natura ci offre moltissime possibilità di curarci evitando di dover ricorrere a farmaci e medicinali vari. Questo non rappresenta solo un vantaggio in termini economici, perché spesso tanti ingredienti possiamo facilmente reperirli in casa, ma anche un vantaggio a livello fisico, perché il nostro organismo faticherà molto meno a smaltire medicine che tante volte sono tranquillamente evitabili.

In questo articolo la Nonna tratterà delle proprietà antidolorifiche dell’argilla che, ricordiamolo, non si usa solo per fare magie sui punti neri che puuuf, spariscono, ma che è davvero un toccasana a lento rilascio per tutti i dolori e i doloretti che ci affliggono soprattutto in autunno e in inverno.

Perchè l’argilla aiuta a combattere i dolori?

Semplice: perché essendo un composto di minerali estremamente poroso e dalle capacità termo-assorbenti, l’argilla assorbe non solo il calore dell’infiammazione ma anche il dolore.

Eh sì, anche in questo caso sembra un po’ una magia.

Come fare per realizzare degli impacchi di argilla antidolorifici fai da te senza spendere una fortuna e senza sporcare la qualunque?

argilla impacchi

Semplice anche questo: premunisciti di cucchiaio di legno (la famosa “cucchiarella”), contenitore in vetro o ceramica – importantissimi perché l’argilla non deve mai entrare in contatto con metalli in quanto potrebbe assorbirne anche in minima parte l’eventuale tossicità -, due cucchiai di argilla verde ventilata o essiccata al sole, un cucchiaio d’acqua e mezzo cucchiaio di olio evo. Naturalmente queste sono solo proporzioni, per le quantità invece dovrai regolarti in base all’ampiezza dell’area da trattare.

Mischia tutti gli ingredienti fino a formare un composto ben amalgamato e liscio, spalma sulla parte dolorante ad uno spessore di circa mezzo centimetro e ricopri con pellicola da cucina e un panno di lana. Lascia riposare per almeno 30 minuti e ripeti l’operazione ogni giorno per almeno due settimane, meglio per un mese.

Se sei un amante del bagno caldo, un consiglio della Nonna che speriamo terrai in considerazione è quello di coccolarti con un bagno all’argilla una volta alla settimana. Riempi la vasca d’acqua calda, unisci 3-4 manciate di argilla verde, qualche goccia di olio essenziale alla lavanda e immergiti per 20-25 minuti, senza risciacquarti alla fine perché l’argilla non sporca. Ne trarrai beneficio non solo per i dolori, ma anche a livello di qualità della grana della pelle.

Buon autunno a tutti e fateci sapere com’è andata!

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto