tisane-drenanti-autunno

Tisane drenanti: due ricette fai da te per mettere in moto l’autunno

 

Alzi la mano chi non si è mai sentita gonfia e con la sensazione di esplodere da un momento all’altro o svolazzare come una mongolfiera. Batta un colpo chi non ha mai vissuto quello svilente momento in cui per abbottonare i jeans della scorsa stagione è stato fondamentale recitare tutte le formule di maga Magò. Tutte, nessuna esclusa. Ecco, in casi come questi bisogna scegliere se farsi prendere dallo sconforto e andare in letargo o attivarsi per eliminare quel fastidiosissimo inconveniente della ritenzione idrica.

Se stai leggendo questo post non ci sono dubbi: hai scelto la seconda opzione.

Come possiamo aiutarti?

Beh, una formula magica ancora non l’abbiamo trovata, ma un paio di ricette per tisane drenanti fai da te semplici, economiche e gradevoli, le abbiamo.

Tisana drenante al prezzemolo e limone

Questa tisana è la regina delle soluzioni semplici ma efficaci, perché unisce rapidità di esecuzione, economicità ed effetto. A prova di pigre e alchimiste poco pratiche, insomma. Basterà mettere a bollire in un bricco d’acqua un mazzetto di prezzemolo, foglie e gambi, e tre fette di limone. Una volta giunta a bollore, lasciare in infusione per 5 minuti, filtrare e bere, sia calda che fredda.

Tisana drenante agli asparagi, lime e zenzero

tisane drenanti allo zenzero

Con questa ricetta possiamo sentirci un po’ le master chef del drenaggio, sì, è una tisana molto cool e d’effetto. Occorre qualche gambo di asparagi (con le punte potrai preparare un ottimo risotto, così da non sentirti troppo salutista in un sol colpo), un pezzetto di zenzero e mezzo lime. Metti tutto in un pentolino d’acqua, porta a bollore e poi lascia in infusione per 5 minuti. Filtra e bevi. Se ti piace il gusto del lime e vuoi coprire il piccantino dello zenzero, puoi aggiungerne qualche goccia prima di berla.

Cosa te ne pare? Adesso non hai più scuse e puoi darti alle tisane drenanti. Anche se sappiamo che preferisci lo spritz!

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto