curare-vitiligine-rimedinonna

Come curare la vitiligine con i rimedi naturali

 

La vitiligine è una malattia della pelle causata da uno squilibrio del sistema immunitario. Le cellule responsabili della pigmentazione della pelle vengono distrutte come se fossero agenti patogeni.

Essa è caratterizzata dalla comparsa di macchie bianche o aree di pelle senza pigmento. In questo articolo la Nonna vi spiegherà come curarla con i rimedi naturali.

Quello che c’è da sapere sulla vitiligine

Questa malattia della pelle può comparire in qualsiasi momento della vita, ma la maggior parte dei pazienti geneticamente predisposti cominciano a vederne i sintomi prima dei 20 anni. Essa si manifesta con la comparsa di segni o lesioni bianche o chiare in diverse parti del corpo. Queste macchie possono diffondersi o rimanere della stessa dimensione. Di solito appaiono su entrambi i lati del corpo.

Vale a dire che con la vitiligine, la struttura della pelle non cambia, e la malattia non è contagiosa; le conseguenze di questa condizione sono legate solo all’estetica e alla psicologia. In quasi la metà dei casi la predisposizione genetica alla vitiligine è ereditaria, anche se possono essere fattori scatenanti, per esempio, un cambiamento ormonale, stress, o un problema molto serio. Ci sono due tipi di vitiligine:

Simmetrica

È quella predominante ed è caratterizzata da depigmentazione su entrambi i lati del corpo, in aree simili. Questo tipo di vitiligine colpisce soprattutto:

  • faccia
  • dita
  • ascelle
  • ginocchia
  • pube

Vi è una tendenza nella comparsa di lesioni in queste aree, perché ci sono “confini” tra due tipi di pelle, per esempio le palpebre, il bordo delle labbra, le orecchie, ecc.

Segmentale

È meno comune e si verifica solo su un lato del corpo. Dopo lo sviluppo delle macchie la malattia progredisce per diversi mesi (fino a 6) e poi si stabilizza. Solo una piccola parte dei pazienti ha una ricaduta o un’espansione dopo questo periodo.

Rimedi naturali contro la vitiligine

Non ci sono cure mediche per la vitiligine, ma alcuni rimedi naturali possono aiutare a ridurre le macchie o prevenire la mancanza di pigmentazione. Gli alimenti che possono essere utili per il trattamento di questa malattia sono:

Cetriolo

E’ ricco di vitamine del gruppo B e C ed è noto per le sue proprietà idratanti per la pelle (è presente infatti in molti trattamenti di bellezza). Serve per lo sbiancamento del derma, per ridurre le rughe, per lenire la pelle sensibile e per equilibrare la pelle grassa. E’ raccomandato anche per la psoriasi e per la vitiligine.

Basilico

E’ un ottimo rimedio della Nonna per la vitiligine perché elimina progressivamente le macchie della pelle. Questo perché le foglie di questa pianta stimolano la produzione di melanina nella pelle e quindi il bilanciamento del colore naturale. Per aumentare gli effetti del basilico è meglio mescolarlo con il succo di limone. I risultati possono richiedere diversi mesi prima di comparire.

Kiwi

A causa delle sue proprietà nutrizionali, il kiwi è una scelta eccellente per il trattamento della vitiligine, e per questo andrebbe incluso nella dieta quotidiana. Si può consumare a colazione, metà mattina o come dessert dopo pranzo o dopo cena. E’ così ricco che si può bere come frullato assieme ad altri frutti. Il kiwi aumenta le difese immunitarie del corpo e permette al sistema immunitario di funzionare meglio: questo significa che smetterà di attaccare le cellule che creano il pigmento.

Fragole

Dato che la vitiligine è causata da un sistema immunitario indebolito, è necessario mangiare cibi che rafforzano le difese, come le fragole. Questo piccolo ma ricco frutto fornisce molte vitamine, tra cui quelle del gruppo C, note per le loro proprietà antivirali e antibatteriche. Per questo motivo è consigliabile mangiare le fragole più volte alla settimana.

Ceci

Questo legume così ricco contiene molti aminoacidi e vitamine per fermare la distruzione delle cellule responsabili della pigmentazione della pelle. Inoltre aumenta la produzione di melanina. Si possono mangiare ceci in vari piatti, stufati o sotto forma del famoso hummus, il purè arabo.

come curare la vitiligine

Pepe nero

Il pepe nero ha molte proprietà per la salute interna ed esterna. Oltre ad aggiungerlo ai vostri piatti come condimento la Nonna consiglia di applicarlo sulla pelle affetta da vitiligine. Ecco la ricetta segreta:

Ingredienti

  • 1 pizzico di pepe nero macinato
  • un cucchiaino di olio d’oliva

preparazione

Mettete il pepe nero in una ciotola e versateci l’olio d’oliva per formare una pasta, che applicherete sulle zone con macchie bianche. Lasciate agire per mezz’ora e rimuovete utilizzando acqua tiepida. Ripetete questo procedimento almeno due volte al giorno per un mese.

Papaia

Questo ricco frutto tropicale è ottimo per il trattamento di tutti i tipi di malattie della pelle, tra cui la vitiligine e la psoriasi. Per sfruttare i suoi vantaggi è sufficiente tagliare un pezzo di papaia e strofinarlo sulle macchie. Ripetete ogni giorno prima di andare a dormire, senza risciacquare. Potete anche bere un succo di frutta o un frullato per aiutare ad accelerare il processo.

Argilla rossa

Si compra nei negozi naturali o in erboristeria, altrimenti può essere trovata in natura nei letti dei fiumi. Essa fornisce molto rame, che aiuta nella pigmentazione delle macchie bianche. Ecco come fare una pasta che aiuterà nel trattamento della vitiligine:

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di argilla rossa
  • 1 cucchiaio di zenzero grattugiato

preparazione

Mettete l’argilla in una ciotola e mescolatela con lo zenzero grattugiato. Applicate il composto sulla zona interessata almeno una volta al giorno. Lasciate agire per due ore prima di risciacquare con acqua tiepida, e ripetete ogni giorno per un mese.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto