Tè allo zafferano: benefici e preparazione

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Lo zafferano è una spezia originaria del Medio Oriente e comunemente coltivata in Iran e India, ma anche in Grecia. E’ il pistillo dei fiori Crocus sativus e viene raccolto in sole circa tre o quattro settimane durante ottobre e novembre. Ha un colore rosso scuro e la sua forma consiste in fili molto piccoli. Questi vengono estratti dal fiore a mano e lasciati asciugare per ottenere la spezia.

Spesso si usa per scopi culinari per dare colore e sapore al buon cibo, ma è anche usato per tingere tessuti e profumi. Inoltre, come molte altre erbe, lo zafferano può essere preparato come un tè. Anche se è una spezia molto costosa, è fonte di diversi benefici per la salute. Con questo articolo la Nonna vi spiegherà quanto può aiutarvi il tè allo zafferano quando si tratta del vostro benessere.

Benefici del tè allo zafferano?

Forse in dispensa avete un po’ di zafferano e non lo usate in cucina. Prima di gettarlo, date un’occhiata a queste proprietà e fatevi una buona tazza di tè.

Antidepressivo

Lo zafferano è soprannominato “il sapore del sole“. Ciò non è dovuto al suo colore, ma si ritiene che questa spezia abbia proprietà che migliorano l’umore. In effetti, uno studio ha rilevato trovato che lo zafferano può essere efficace come la fluoxetina nel trattamento di depressione da lieve a moderata.

Nella depressione negli adulti oltre i 18 anni è emerso che lo zafferano migliora i sintomi anche dei principali disturbi depressivi. Questo rende il tè dello zafferano una buona scelta per coloro che non tollerano i farmaci per la depressione o che cercano un’alternativa più sana.

Migliora la salute del cuore

Lo zafferano possiede molti componenti chimici diversi. Alcuni di essi possono aiutare a ridurre la pressione sanguigna e vi proteggono da malattie cardiache. E’ stato dimostrato che lo zafferano riduce la possibilità che il colesterolo cattivo causi danno ai tessuti. Si ritiene che ciò sia dovuto agli effetti protettivi antiossidanti dello zafferano quando si tratta di malattie cardiache.

tè allo zafferano

Trattamento della sindrome premestruale

Questa sindrome può causare numerosi sintomi molto scomodi, da sbalzi d’umore a disagio fisico. Se volete ottenere sollievo senza assumere farmaci, il tè allo zafferano può essere la soluzione. Gli effetti dello zafferano possono anche contribuire a ridurre il disagio causato da disturbo premestruale grave. Ciò può causare dolore anche due settimane prima del periodo mestruale.

Migliora la memoria

Lo zafferano contiene crocina e crocetina, due carotenoidi che possono aiutare apprendimento e memoria. Per questo motivo, il tè allo zafferano è un buon alleato nel trattamento delle malattie che colpiscono il cervello come l’Alzheimer e il Parkinson.

Previene il cancro

Grazie ai suoi alti livelli di antiossidanti, lo zafferano aiuta l’organismo a proteggersi dalle sostanze nocive che possono influenzare le cellule e causare vari tipi di cancro. D’altra parte, essendo ricco di flavonoidi, aiuta a proteggere dalle malattie causate da funghi e problemi di vario genere.

Dove comprare lo zafferano

Al momento dell’acquisto, è necessario assicurarsi che lo zafferano lo prendiate da una fonte affidabile. Cercate nei supermercati o nei negozi di prodotti naturali che hanno una buona reputazione. Questa spezia è costosa e può diventare un facile bersaglio per le frodi. Spesso viene infatti mescolato con altri ingredienti e spezie più economiche, il problema è che i benefici supposti per la salute in questi casi possono rivelarsi persino dannosi.

Come fare il tè allo zafferano

Il tè allo zafferano può essere preparato facilmente aggiungendo questa spezia in acqua calda. Tuttavia, se non si sta attenti, potrebbe avere un gusto molto forte e amaro. Per questo ci sono molte ricette che illustrano diversi modi in cui si può preparare questo tè. Si può mescolare con foglie di tè verde o aggiungere altre erbe o spezie per migliorarne il sapore. Il procedimento varia, ma per tutti è sufficiente mettere acqua a bollire e, naturalmente, aggiungere lo zafferano. E’ possibile lasciarlo in una bustina di tè per circa cinque minuti.

È anche possibile mescolare lo zafferano con un po’ di cardamomo e con del latte per l’infusione. Facendolo nel latte di cocco, il sapore sarà molto più ricco. Inoltre non va per forza assunto caldo: si può anche preparare un tè freddo e rinfrescante. Per questo è sufficiente combinarlo con alcune foglie di basilico, succo di limone e un po’ di miele.

Uso del tè allo zafferano come complemento

Non tutti i corpi sono uguali e le cose buone per la salute di qualcun altro potrebbe non funzionare per voi. Perciò è importante non apportare modifiche se state assumendo un trattamento senza aver consultato il medico. Questo potrebbe essere controproducente, dal momento che lo specialista è l’unico che può dire quello che dovrebbe essere il modo per aiutarvi con il vostro problema.

Sicuramente troverete il modo per assumere il tè allo zafferano alla vostra dieta in modo che non presenti nessun rischio per la salute.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto