I migliori rimedi della Nonna per sconfiggere l’ulcera

 

Circa il 10% delle persone sviluppano un’ulcera peptica a un certo punto della loro vita. La maggior parte delle ulcere sono causate dai batteri Helicobacter pylori che penetrano nella mucosa protettiva dello stomaco, rendendolo più vulnerabile ai danni da acidi gastrici. L’ulcera viene di solito trattata con antibiotici e farmaci per ridurre l’acidità di stomaco. Tuttavia, ci sono una serie di rimedi naturali alternativi in ​​grado di combattere i batteri H. pylori, lenire il dolore e ridurre i tempi di guarigione.

Succo di mirtillo

Il composto nel succo di mirtillo chiamato proantocianidina evita che il batterio H. pylori aderisca al rivestimento dello stomaco. Uno studio condotto su 189 adulti ha scoperto che bere un bicchiere di succo di mirtillo al giorno elimina il batterio tre volte tanto rispetto al normale. Bevete un bicchiere al giorno di succo di mirtillo per combattere la causa principale dell’ulcera e impedirle di tornare.

Liquirizia

La liquirizia è un ottimo rimedio naturale per guarire l’ulcera. Funziona promuovendo la secrezione della mucosa dello stomaco e producendo nuove cellule nel rivestimento dello stomaco. Mangiare alcuni bastoncini di liquirizia al giorno ne migliorerà i sintomi, ma leggete gli ingredienti per assicurarvi che siano fatti con liquirizia reale piuttosto che con aroma di anice.

Cavolo

Studi risalenti al 1950 hanno dimostrato che bere succo di cavolo accelera la guarigione dell’ulcera. Il succo di cavolo è un’ottima fonte di glutammina che migliora l’integrità del rivestimento dello stomaco. La dose raccomandata è di un litro di succo al giorno ma se non ce la fate, è possibile acquistare glutammina in polvere in negozio e mescolarla nella vostra bevanda preferita.

Aglio crudo

L’aglio contiene numerosi antibatterici, che possono uccidere anche l’H. pylori responsabile dell’ulcera. Purtroppo, i suoi composti degradano quando viene cotto quindi per ottenerne il massimo beneficio si dovrebbe mangiare uno spicchio d’aglio schiacciato al giorno. È possibile aggiungere un po ‘di olio d’oliva e spalmarlo sul pane o aggiungerlo ad una centrifuga insieme ad altre verdure.

Corteccia di olmo

La corteccia di olmo è un rimedio della Nonna a base di erbe per trattare l’ulcera. Esso contiene mucillagine, una sostanza che diventa un gel scivoloso viene quando mescolata con acqua, in grado di lenire le mucose e promuovere la secrezione di muco per proteggere il rivestimento dello stomaco. La polvere di olmo può essere acquistata in negozio, prendetene un cucchiaio al giorno e mescolatelo nella farina d’avena, o aggiungetelo ad un frullato di banane.

Banane

Le banane contengono un composto chiamato leucocianidolo che aumenta la produzione di muco nello stomaco, contribuendo a creare una barriera tra acidi digestivi e la parete dello stomaco. Esse contengono anche una sostanza antibatterica che può inibire la crescita dei batteri H.pylori. Provate a mangiare un panino con miele e banane, frullati di banane, pane alla banana o insalate di frutta di banana.

Zenzero

Studi dimostrano che l’estratto di zenzero inibisce la crescita del batterio H. pylori, riduce l’infiammazione della mucosa dello stomaco e aiuta a proteggere le cellule del rivestimento dello stomaco. Per fare un tè contro l’ulcera, tagliate a fettine sottili un po’ di radice di zenzero fresco, aggiungetele a tre bicchieri di acqua in una pentola e fate sobbollire per 15 minuti. Scolate lo zenzero, dolcificate con miele e bevete caldo o freddo.

Gombo

Il gombo è un ortaggio utile per chi soffre di ulcera. Esso contiene polisaccaridi che inibiscono l’adesione del batterio H. pylori al tessuto dello stomaco. Ha anche un alto contenuto di mucillagini per rivestire lo stomaco e proteggerlo dai succhi gastrici. Il gombo bollito è viscido ed ha una consistenza appiccicosa che molte persone trovano sgradevole. Provate a mangiarlo saltato in padella, alla griglia o al forno.

Pepe di Caienna

Il pepe di Caienna contiene un composto chiamato capsaicina che aiuta la guarigione dell’ulcera peptica, aumentando il flusso di sangue alla mucosa gastrica. Potrete fare una tisana aggiungendo mezzo cucchiaino di pepe di Caienna e due cucchiaini di miele in una tazza d’acqua calda. Utilizzate il pepe di Caienna per insaporire minestre, salse, purè di patate e piatti salati.

Mastice

Il mastice è una resina naturale prodotta dall’albero di lentisco Pistacia. Esso uccide i batteri H. pylori e accelera la guarigione dell’ulcera. In uno studio, ai pazienti con ulcera è stato somministrato un grammo di mastice o un placebo al giorno per due settimane. L’esame endoscopico ha mostrato che il 70% dei pazienti nel gruppo mastice ha avuto miglioramenti nella loro mucosa gastrica. Il mastice è disponibile in capsule ed integratori.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto