I migliori rimedi per l’impotenza

 

Impotenza che paura! La disfunzione erettile è un problema che avvilisce moltissimi italiani, sarebbero circa 3 milioni gli uomini italiani colpiti da questo piccolo grande problema intimo. Timidezza, difficoltà di rapportarsi con il prossimo, un carattere che cambia sono tutti effetti collaterali di quel problema intimo che nessun uomo vorrebbe mai avere.

La disfunzione erettile invece è un qualcosa che i maschi italiani conoscono bene, più diffusa di quanto sembra l’impotenza pare sia una malattia che ad oggi colpisce sempre di più anche a causa dello stress ma se da un lato aumenta la patologia dall’altro la ricerca scientifica galoppa ed allora sono tanti i rimedi che possono portare giovamento al problema.

Secondo uno studio recente ad esempio le onde d’urto possono essere un ottimo sollievo ed infatti da quel che è stato analizzato ci sarebbe una ottima reattività dinnanzi all’impatto delle onde d’urto sul tessuto cavernoso tanto da riuscire a stimolare una erezione duratura.

L’ultima ricerca è stata fatta da uno staff tutto italiano, ad impegnarsene sono stati i ricercatori della Società italiana chirurgia genitale maschile (Sicgem), allo studio hanno partecipato 46 uomini che una volta a settimana per 6 settimane hanno fatto una seduta di onde d’urto. I miglioramenti si sono visti quasi subito, lo confermano coloro che hanno partecipato allo studio.

La scienza si è impegnata da sempre a rendere migliore la vita degli uomini colpiti da impotenza, la disfunzione erettile è un vero e proprio incubo, presente in tanti soggetti sani dopo i 65 anni, diventata una patologia comune ormai anche tra i giovani ed allora se non si vuole ricorrere immediatamente a terapie sperimentali come quella a onde d’urto si può provare con tanti rimedi naturali che spesso e volentieri un po’ come tutti i rimedi della nonna si dimostrano efficaci quanto un farmaco.

Per curare l’impotenza in modo naturale esistono tanti estratti naturali tutti molto efficaci.

Ginkgo

il gingko, noto anche come pino dei Buddisti, è una bella pianta verde che ormai si trova persino in Italia, elegante e raffinata ha delle foglie che sono una vera e propria miniera di principi attivi ed infatti l’estratto delle foglie di gingko è un toccasana per quanto riguarda la disfunzione erettile. Rilassa la muscolatura, migliora il passaggio del sangue nel pene risolvendo molti casi di impotenza. Un trattamento costante con un estratto di gingko o con una buona tisana è capace di risolvere il 50% dei casi di problemi intimi di questo genere.

Ashwagandha

Dall’antica tradizione ayurvedica invece arriva l’Ashwagandha (Withania somnifera) nota come “1000 donne e 1000 uomini) o ginseng indiano. Una erba particolarmente ricca di energia capace di attivare e stimolare il sistema sessuale potenziando l’erezione del membro maschile. Essa va assunta sotto forma di tisana o come un qualsiasi estratto.

Ginseng

Il Ginseng, la nota radice nodosa più amata del mondo è un vero portento per risolvere i problemi di impotenza maschile. Capace di stimolare le energie del corpo dà uno start importante alla circolazione sanguigna ed infatti come gli antichi cinesi raccomandano si tratta di una pianta quasi miracolosa. La sua assunzione è sottoforma di tisana, molto amara o sottoforma di estratto liquido da assumere con un ottimo ed abbondante cucchiaio di miele.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto