Ecco quali sono i sintomi di una carenza di potassio

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Il potassio non sempre riceve la stessa attenzione di alcuni degli altri minerali e vitamine chiave, ma la verità è che è incredibilmente importante per il corretto funzionamento del corpo umano. Ad esempio, è necessario per mantenere il cuore sano, una funzione muscolare adeguata e la pressione sanguigna stabile. Quali sono i sintomi di una carenza di potassio?

Quando le riserve di potassio del corpo scendono sotto i livelli ottimali, è possibile sviluppare una carenza cronica di potassio. Questa condizione si chiama ipopotassiemia, ed ha diverse cause comuni. Ad esempio, alcuni farmaci possono diminuire la vostra scorta di potassio, mentre i diuretici sono una causa comune, anche se sono efficaci a controllare la ritenzione idrica e la pressione alta.

Anche disidratazione o ripetuti episodi di diarrea possono portare a carenza di potassio, così come alcune mancanze nella dieta. Alcune delle migliori fonti di potassio includono patate dolci, broccoli, yogurt, lenticchie e zucca, provate quindi a mangiare questi alimenti più spesso.

Indipendentemente dalla causa, una carenza di potassio può avere conseguenze significative per il vostro benessere. I cambiamenti nella salute possono essere impercettibili in un primo momento, ma aumenteranno fino a minare la qualità della vita, e alcuni di essi possono anche essere pericolosi per la vita nei casi più gravi. Ecco dieci sintomi più comuni della carenza di potassio.

Palpitazioni cardiache

Uno dei sintomi più spaventosi associati ad una carenza di potassio sono le palpitazioni. La buona notizia è che gli episodi di palpitazioni cardiache sono molto comuni nella popolazione in generale, e la maggior parte di esse sono completamente innocue. Possono essere scatenate da una serie di fattori tra cui fumo, stress e cibo piccante e a volte si verificano come effetto collaterale di farmaci. Tuttavia, la carenza di potassio è spesso trascurata come potenziale causa di disturbi del ritmo cardiaco, e può avere conseguenze gravi. Dopo tutto, in alcuni casi certi tipi di palpitazioni cardiache comportano un aumento del rischio di ictus. Se siete affetti da palpitazioni cardiache, sempre meglio consultare un medico.

Crampi, debolezza e dolore muscolare

Noi tutti soffriamo di crampi muscolari di tanto in tanto, il più delle volte quando dopo un intenso esercizio fisico. Tuttavia, se notate crampi muscolari dolorosi sempre più spesso e non trovate una spiegazione ragionevole, potrebbe essere colpa di una carenza di potassio. Dal momento che il potassio svolge un ruolo fondamentale nel funzionamento corretto dei muscoli, molte persone con carenza di potassio soffrono di crampi dolorosi in braccia o gambe in particolare. Peggiore è la carenza, più è probabile che questi crampi causino debolezza dei muscoli. Oltre a causare muscoli indeboliti e ripetuti episodi di crampi, è tipico per chi soffre di ipopotassiemia provare dolore muscolare. Questo sintomo si sviluppa a causa dei bassi livelli di potassio che causano danni diretti alle cellule muscolari. Di conseguenza, i muscoli possono essere indolenziti anche quando non si è impegnati in un intenso esercizio fisico.

Disturbi digestivi

Una carenza di potassio può causare gravi problemi alla digestione, come sensazione di sentirsi gonfi e fastidio. Potrebbero verificarsi crampi addominali dolorosi, e un rallentamento generale di tutte le funzioni corporee, fino al sopraggiungere della stitichezza. Poichè questi sintomi sono molto comuni e possono essere spiegati con molte malattie diverse, non è semplice collegarli ad una carenza di potassio, ma se pensate che essa possa essere la causa dei sintomi digestivi, assicuratevi di parlarne con il medico: non ci vuole molto per un esame del sangue o delle urine per escludere una carenza di potassio.

Parestesia

La parestesia si ha quando si verificano sensazioni non causate da stimoli esterni. Può manifestarsi in mille modi diversi, che vanno dal formicolio alle dita all’intorpidimento dei piedi. Se soffrite di carenza di potassio, la parestesia è più probabile che appaia negli arti, ma anche in modo diverso: ad esempio, bassi livelli di potassio sono talvolta collegati a uno sconcertante ronzio o a sensazioni di strisciare appena sotto la pelle, a volte in luoghi insoliti come il cuoio capelluto o un lato del volto.

Variazione nella regolazione dei fluidi

Un fatto interessante relativo alla carenza di potassio è che a volte può essere inizialmente confusa con il diabete (fino a quando le opportune analisi del sangue e delle urine non rimettono le cose a posto). Questa confusione si verifica perché la carenza di potassio e il diabete possono causare un aumento della minzione, e anche forti sensazioni di sete. Quindi, se vi alzate durante la notte più volte per andare in bagno, il medico potrebbe pensare al diabete piuttosto che ad una carenza nutrizionale. Gli uomini di età superiore ai 50 anni, poi, per via dell’allargamento benigno della prostata potrebbero anche non notare una carenza di potassio.

Alla pagina seguente altri 5 sintomi di carenza di potassio!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto