Rimedi della Nonna contro l’appendicite

 

L’appendicite è un’infiammazione dell’appendice, che può essere acuta o cronica. L’appendice è una piccola sporgenza del colon, situato nel quadrante inferiore destro dell’addome, e la sua infiammazione colpisce soprattutto le persone di età compresa tra 10 e 30 anni; è più comune negli uomini rispetto alle donne. Ogni anno molte persone optano per un intervento chirurgico per rimuovere l’appendice a causa dell’appendicite.

L’infiammazione dell’appendice si verifica a causa di una parziale o completa ostruzione derivante da un accumulo di materia fecale. Altre cause sono follicoli allargati, vermi intestinali, traumi e tumori. Alcuni sintomi comuni dell’appendicite sono dolore nella parte inferiore destra dell’addome, perdita di appetito, nausea, vomito, diarrea, costipazione, gonfiore addominale e febbre. L’appendicite non trattata può diventare fatale, quindi una corretta diagnosi e il trattamento tempestivo prescritto dal medico è importante. Oltre alla rimozione chirurgica è possibile utilizzare alcuni rimedi della Nonna per contribuire ad alleviare alcuni dei sintomi, ma non dovrete fare affidamento esclusivamente su questi rimedi. Ecco i migliori rimedi naturali per trattare l’appendicite.

Olio di ricino

L’olio di ricino è un efficace rimedio della Nonna per l’appendicite. Esso può contribuire ad alleviare il blocco e ridurre l’infiammazione, e assunto per via orale aiuta a curare la stitichezza e migliora i movimenti intestinali. Preparatelo piegando un grande panno di flanella in strati e versateci sopra due cucchiai di olio di ricino. Sdraiatevi su un vecchio asciugamano e mettete il panno di flanella sull’addome. Ripetete per 3 volte a settimana per 2 o 3 mesi.

Aglio

L’aglio ha un potenziale terapeutico anti-infiammatorio che aiuta nel trattamento dell’appendicite, aiutando a ridurre l’infiammazione e il dolore. Mangiate 2 o 3 spicchi d’aglio crudo a stomaco vuoto ogni giorno, e utilizzatelo anche in cucina. Un’altra opzione è quella di assumere aglio in capsule, ma solo dopo aver consultato un medico.

Zenzero

Grazie alle sue proprietà anti-infiammatorie, lo zenzero aiuta a trattare appendicite riducendo dolore e infiammazione, ma anche alleviando i sintomi più comuni di vomito e nausea. Bevete un tè allo zenzero 2 o 3 volte al giorno; per prepararlo fate sobbollire un cucchiaino di zenzero o zenzero grattugiato a fette in una tazza di acqua bollente per 5 minuti. In alternativa potete massaggiare il basso addome con dell’olio di zenzero un paio di volte al giorno.

Semi di fieno greco

I semi di fieno greco sono efficaci nel trattamento dell’appendicite, impedendo l’accumulo di rifiuti intestinali e muco in eccesso, riducendo così l’aggravarsi del problema. Essi inoltre contribuiscono a ridurre il dolore. Aggiungete 2 cucchiaini di semi di fieno greco a una tazza di acqua e portare a ebollizione, poi fate sobbollire a fuoco basso per 10 minuti, filtrate e bevete questo decotto una volta al giorno. Includete anche i semi di fieno greco nella vostra cucina per controllare il dolore e l’infiammazione.

Limone

Il limone è molto utile nel trattamento dell’appendicite. Il succo di limone aiuta ad alleviare il dolore e a prevenire indigestione e costipazione. Inoltre, la vitamina C in esso contenuta stimola il sistema immunitario per prevenire l’infezione. Estraete il succo fresco di un limone e mescolare con una pari quantità di miele, bevendo questa miscela un paio di volte al giorno e ripetendo ogni giorno per alcune settimane.

Basilico

Se oltre all’appendicite avete un po’ di febbre, il basilico è un’erba efficace per abbattere la temperatura. Inoltre è un buon rimedio della Nonna per indigestione e gas intestinali. Per ridurre la febbre, fate bollire una manciata di foglie di basilico e un cucchiaino di zenzero grattugiato in una tazza di acqua fino a quando la soluzione è ridotta della metà. Filtrate e aggiungete un po’ di miele, e bevete due volte al giorno per un paio di giorni. Per sbarazzarsi dei gas intestinali, mescolate 5 foglie di basilico tritato, mezzo cucchiaino di sale e un po’ di pepe nero in polvere in 2 o 3 cucchiai di yogurt bianco, e consumate due volte al giorno. Potete anche mangiare 3-4 foglie di basilico crudo ogni giorno per tenere sotto controllo i sintomi dell’appendicite.

Menta

La menta è un altro rimedio della Nonna molto efficace per l’appendicite. Può aiutare a trattare i gas intestinali così come vomito e nausea, e aiuta anche ad alleviare il dolore causato dall’appendicite. Fate un buon tè alla menta aggiungendo un cucchiaio di foglie di menta fresca ad una tazza di acqua bollente e lasciate in infusione per 5 minuti. Filtrate e aggiungere un po’ di miele, poi bevete 2 o 3 volte al giorno per un paio di settimane. Per combattere nausea e vomito, masticate semplicemente alcune foglie di menta fresca.

Ginseng

Grazie alle sue proprietà anti-infiammatorie, il ginseng è molto efficace nel ridurre l’infiammazione e il dolore provocati dall’appendicite. Aggiungete 6 fette sottili di ginseng in 3 tazze di acqua bollente, cuocete a fuoco lento per 15 minuti, aggiungete un po’ di miele e lasciate raffreddare. Bevete questo tè al ginseng due volte al giorno per un paio di mesi.

Cibi ricchi di fibra

La stitichezza può contribuire alla infiammazione dell’appendice, dunque seguire una dieta ricca di fibre è altamente raccomandato. Mangiate cibi ricchi di fibre come fagioli, cetrioli, pomodori, barbabietole, carote, broccoli, piselli, riso integrale, prugne, germe di grano, semi di zucca, semi di girasole, frutta fresca e verdure a foglia verde.
 

Aumentare l’assunzione di liquidi

Bere molta acqua durante il giorno è utile nel trattamento dell’appendicite: un adeguato apporto di acqua previene la stitichezza e promuove movimenti intestinali regolari. Inoltre, l’acqua aiuta a rimuovere le tossine dal corpo. L’acqua calda fa bene alla salute dei pazienti affetti da appendicite. Poiché la quantità di acqua necessaria per il corpo varia da persona a persona, basterà bere acqua ogni volta che avete sete. Bevete anche succhi di frutta e verdura fresca. Se possibile, riducete il cibo solido e bevete più liquidi per alcuni giorni. Non bevete alcolici o bevande contenenti caffeina perchè causano disidratazione e possono peggiorare le cose.

Ulteriori suggerimenti

  • Aggiungere un pizzico di sale in un bicchiere di latticello e bevete 2 o 3 volte al giorno.
  • Prendete tutte le misure possibili per evitare la stitichezza perchè può peggiorare le condizioni.
  • Seguite una dieta equilibrata con frutta fresca e verdure a foglia verde.
  • Evitate cibi come latticini, carni e zucchero raffinato.
  • Le vitamine B, C ed E sono utili nel trattamento di appendicite. Prima di prendere qualsiasi integratore, consultate un medico.
  • Evitate sforzi perchè potreste fare pressione sull’addome e peggiorare la condizione. Non fate sport per alcune settimane.
  • Per ridurre al minimo il dolore, sostenete l’addome mettendoci la mano sopra quando starnutite, tossite o ridete.
  • Muovetevi lentamente e non lavorate in fretta.
  • Riposate quando siete stanchi e dormite a lungo ogni notte.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto