Alveolite secca: cause e rimedi naturali

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

L’alveolite secca, nota anche come osteite alveolare, è un problema dentale molto doloroso. Si può sviluppare 4 o 5 giorni dopo l’estrazione di un dente ed è particolarmente comune dopo l’estrazione di un dente del giudizio, quando si forma un coagulo di sangue per proteggere le terminazioni nervose e le ossa. L’alveolite secca accade quando questo coagulo di sangue viene eliminato o si dissolve prima che la ferita guarisca.

Gli esperti non si conosce la causa esatta di questo problema, tuttavia infezioni batteriche, traumi all’osso o ai tessuti durante l’estrazione del dente e un piccolo pezzo di osso rimanente nella ferita dopo l’estrazione sono alcune delle possibili cause. Alcuni fattori aumentano il rischio di sviluppare alveolite secca, tra cui eccesso di fumo e altri prodotti del tabacco, assunzione di contraccettivi orali, infezioni orali avute in passato e l’uso di corticosteroidi. Chi soffre di questo problema avverte un dolore lancinante vicino allo spazio lasciato dal dente estratto, dolore nella stessa parte del volto, un osso visibile sensibile al tatto, gonfiore nei tessuti molli circostanti, alito cattivo, ingrossamento dei linfonodi e febbre lieve.

E’importante trattare l’alveolite secca per ridurre al minimo il dolore e il disagio: si può contribuire a promuovere la guarigione e ridurre i sintomi con rimedi casalinghi, oltre che a seguire le istruzioni fornite dal vostro dentista. Ecco i migliori 10 rimedi della Nonna per l’alveolite secca.

1. Olio di chiodi di garofano

L’olio di chiodi di garofano è un trattamento efficace per l’alveolite secca. Le sue proprietà anestetiche e analgesiche contribuiscono a ridurre il dolore lancinante che rende difficile muovere anche la testa. L’olio di chiodi di garofano agisce come una barriera fisica tra l’osso esposto con terminazioni nervose in vista e la bocca. Aiuta ad alleviare il dolore e a diminuire il numero di visite al pronto soccorso. Immergete un piccolo batuffolo di cotone in olio di chiodi di garofano e mettetelo in posizione sopra il dente estratto per un minuto, poi rimuovete e sciacquate la bocca con acqua tiepida. Ripetete questo procedimento un paio di volte al giorno.

2. Impacchi freddi

Il dolore alla mascella e alla guancia è comune tra coloro che soffrono di alveolite secca. Un impacco freddo è un rimedio della Nonna provato e testato che si può facilmente utilizzare a casa per alleviare il dolore. Il freddo ha un effetto paralizzante sui nervi, il che riduce il dolore. Mettete un asciugamano sottile in acqua fredda e strizzate l’acqua in eccesso, poi mettetelo sul viso nella zona dove sentite dolore e tenetelo lì per circa 15 minuti. Ripetete 4 o 5 volte al giorno per 2 giorni e a questo punto passate a impacchi caldi per contribuire a diminuire il dolore e gonfiore.

3. Sciacqui con acqua salata

Sciacquare delicatamente la bocca con acqua salata tiepida 24 ore dopo estrazione di un dente è altamente efficace nel prevenire l’alveolite secca. Il calore della soluzione contribuirà a ridurre il dolore e il gonfiore, mentre il sale aiuta a prevenire eventuali infezioni. Mescolate bene un cucchiaino di sale da cucina in un bicchiere di acqua tiepida, fate sciogliere il sale completamente in acqua e utilizzate questa soluzione per sciacquare la bocca delicatamente 2 o 3 volte al giorno.

4. Olio di Tea Tree

L’olio di Tea Tree è un antisettico naturale che può essere utilizzato per trattare l’alveolite secca. Può anche prevenire l’infezione di denti e gengive se le impurità restano bloccate dove l’osso viene esposto. Immergete un bastoncino di cotone in acqua per inumidirlo e metteteci sopra una o due gocce di olio essenziale di tea tree. Premete delicatamente il tampone contro l’area in cui si è sviluppata l’alveolite secca, attendete 5 minuti quindi risciacquate con acqua tiepida. Ripetete 2 o 3 volte al giorno se necessario.

5. Bustine di tè nero

È possibile utilizzare le bustine di tè nero per ridurre il dolore causato da alveolite secca. L’acido tannico presente nella bustina di tè funziona come un antibiotico naturale e aiuta a ridurre dolore e gonfiore. Immergete quindi una bustina di tè in una tazza di acqua calda, dopo 5 minuti togliete e fate uscire l’acqua in eccesso. Mettete la bustina di tè in frigorifero per 15 minuti e mettete il tè da parte a raffreddare. Quindi posizionate la bustina di tè sull’alveolite secca, potete morderla per tenerla in posizione per almeno 5 o 10 minuti, quindi utilizzate il tè per sciacquare la bocca e ripetete se necessario.

6. Evitare l’uso di tabacco

Che si tratti di fumare sigarette o masticare prodotti del tabacco, entrambi possono aumentare il rischio di alveolite secca. Le sostanze chimiche nocive e le tossine nelle sigarette e nel tabacco impediscono la guarigione. Essi possono anche contaminare il sito interessato e rallentare il processo di guarigione. Inoltre, l’atto di fumare o masticare tabacco può fisicamente rimuovere il coagulo di sangue. Pertanto, la Nonna consiglia di smettere completamente di fumare prima e dopo l’estrazione.

7. Curcuma

La curcuma è un analgesico e anti-infiammatorio naturale che può contribuire ad affrontare il dolore di una alveolite secca. Oltre a ridurre il dolore, la curcuma accelera il processo di guarigione. Mescolate un cucchiaino di curcuma in polvere e un po’ d’acqua o di latte per formare una pasta, utilizzate un tampone di cotone per applicarlo sulla zona in cui si è formata l’alveolite secca e attendete 20 minuti, poi sciacquate la bocca con acqua tiepida. Ripetete 2 o 3 volte al giorno, a seconda delle necessità. Un’altra opzione è quella di mescolare un cucchiaino di curcuma in polvere in un bicchiere di acqua tiepida, e utilizzare questa soluzione per sciacquare la bocca un paio di volte al giorno, fino a quando il dolore non sarà scomparso.

8. Aglio

L’aglio è un anti-infiammatorio e un antibiotico naturale, ed è anche efficace nel ridurre il dolore a gengive e denti causati dall’alveolite secca. Può anche ridurre il rischio di infezione. Posizionate un spicchio d’aglio fresco in bocca e schiacciate con i denti: non appena il succo di aglio si diffonderà in bocca, il dolore gradualmente diminuirà. Sputate dopo 5 minuti e sciacquate la bocca con acqua tiepida, e ripetete 2 o 3 volte al giorno o secondo necessità. In alternativa, fate una pasta di 2 spicchi d’aglio fresco e un po’ di sale con un mortaio e pestello, applicatela sull’estrazione per almeno 30 minuti prima di risciacquare con acqua tiepida. Ripetete se necessario per alleviare il dolore.

9. Aceto di mele

Pulire la bocca con aceto di mele può aiutare a prevenire l’infezione dopo l’estrazione di un dente, grazie alle sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. Mescolate parti uguali di aceto di mele e acqua, e usatelo come un collutorio 2 o 3 volte al giorno. Un’altra opzione è quella di immergere un batuffolo di cotone nella soluzione preparata sopra e posizionarlo sulla zona interessata, mantenendolo in posizione per circa 10 minuti e ripetendo 2 volte al giorno.

10. Mangiare cibi morbidi e rimanere idratati

Dopo che il vostro dente del giudizio è stato rimosso, è essenziale rimanere idratati per ridurre il rischio di alveolite secca. La mancanza di acqua nel corpo fermerà la migrazione cellulare, diminuirà l’ossigenazione del sangue e ritarderà la guarigione della ferita. Inoltre, durante i primi due giorni dopo un’estrazione dentaria è necessario essere attenti a ciò che si mangia. Bevete acqua a intervalli regolari durante il giorno, cercando di bere dal lato della bocca opposto all’estrazione, per quanto possibile. Optate per cibi morbidi come frullati, yogurt, succo di mela, patate bollite, uova sode, brodo e budini, e passate piano piano da cibi morbidi a semi-morbidi. Potete anche mangiare il gelato, dato che è freddo aiuterà a ridurre il dolore. Non mangiate nulla che lasci particelle di cibo residue in bocca per un paio di giorni, ed evitare di mangiare cibi duri, gommosi, croccanti e piccanti per un paio di giorni. Questi alimenti possono inserirsi nell’alveolo e causare irritazioni o infezioni. Mentre mangiate, masticate sull’altro lato della bocca.

Ulteriori suggerimenti

  • Scegliete un dentista o un chirurgo orale con esperienza in estrazioni dentarie.
  • Non aumentate il dosaggio di farmaci o antidolorifici senza consultare il dentista.
  • Andate dal vostro dentista come previsto per il cambio della medicazione e altre cure. Se il dolore ritorna o peggiora prima dell’appuntamento successivo, non esitate a contattarlo.
  • Le donne che assumono contraccettivi orali e che si preparano per un’estrazione devono pianificarla durante l’ultima settimana: alti livelli di estrogeni causati dai contraccettivi orali possono aumentare il rischio di alveolite secca.
  • Utilizzate dentifrici e collutori antibatterici prima e dopo l’intervento chirurgico.
  • Per un paio di giorni dopo un’estrazione di un dente, evitate di passarci sopra mentre vi lavate i denti.
  • Non bevete alcolici, caffeina, bevante gassate o calde nelle prime 48 ore.
  • Per una settimana dopo l’intervento, evitate esercizio fisico intenso e altre attività che possono indurre a far andar via il coagulo di sangue.
  • Prima dell’intervento, informate sempre il vostro dentista di tutti i farmaci o integratori che state assumendo.
  • Non usate cannucce per bere nella prima settimana dopo un’estrazione per ridurre il rischio di alveolite secca.
  • Mantenete una corretta igiene orale per aiutare a guarire una alveolite secca.
  • Non toccate la ferita con le dita o altri oggetti.
  • Cercate di dormire con la testa alzata per ridurre il dolore.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto