Ecco perchè sei a dieta ma non stai perdendo peso

 

E’ la peggiore sensazione del mondo. Avete sostituito fritto croccante, anelli di cipolla, bibite zuccherate e hamburger con una dieta a base di verdure e litri d’acqua. Eppure quando salite sulla bilancia il peso è sempre lo stesso. Provate quanto volete, ma non riuscite a capire cosa vi impedisca di perdere peso. Come molte persone, potreste pensare che mangiare di meno aiuti, tuttavia non è così: finirete per esaurire la vostra energia, mentre il vostro peso rimane esattamente dove era.

Alla fine la maggior parte delle persone diventano altamente demotivate e decidono di rinunciare. Se non è possibile perdere peso si potrebbe anche mangiare quello che si vuole, giusto? Ma in alternativa è possibile perseverare in questa nobile causa e cercare di scoprire perché ciò sta accadendo, in modo da poter affrontare il problema e raggiungere l’obiettivo di perdere peso. Ecco i 10 motivi per cui non ci state riuscendo.

1. Mangiare “alimenti dietetici”

Molti “alimenti dietetici” contengono grassi e calorie nascoste. Inoltre causano la voglia di zucchero, riducono il livello di energia e portano a un aumento di peso nel corso del tempo. Cibi come cereali per la colazione (a base di cereali raffinati), yogurt magro, alimenti senza glutine e condimenti per insalate senza grassi sono spesso carichi di zucchero e fruttosio, che causano un sovraccarico di zucchero nel corpo che viene conservato su fianchi, cosce e addome per un uso successivo. Le bevande dietetiche non hanno zucchero, ma contengono dolcificanti artificiali che il vostro corpo non digerisce bene. Tali dolcificanti viaggiano per l’intestino e alterano il comportamento dei batteri intestinali e questo provoca intolleranza al glucosio e un aumento della glicemia. Questo zucchero nel sangue si trasforma poi in grasso. Le barrette di cereali invece sono estremamente fibrose, ma la maggior parte sono ormai prodotte in serie con riso soffiato e zuccheri aggiunti. Quindi, scegliete i vostri “alimenti dietetici” saggiamente solo dopo aver letto le etichette dei prodotti.

2. Saltare i pasti

Può sembrare logico che mangiare meno saltando un pasto aiuti a perdere peso. Tuttavia saltare i pasti si rivela spesso controproducente per alcuni motivi. Prima di tutto il metabolismo del corpo funziona meglio con un regolare approvvigionamento di cibo. Il corpo brucia calorie durante la digestione e quando smette di ricevere cibo adeguato, il suo tasso metabolico rallenta. Questo, a sua volta, rallenta il processo di bruciare calorie quando si mangia. Inoltre, quando non si mangia a sufficienza, il corpo risponde conservando i grassi per avere energia. Infine, saltando la colazione, si avrà ancora più fame a pranzo con il rischio di mangiare troppo.

3. Non bere abbastanza acqua

L’acqua costituisce circa il 60% del corpo e ha un impatto significativo sul peso. L’acqua metabolizza il grasso corporeo in energia. Bere una moderata quantità di acqua prima dei pasti sopprime efficacemente l’appetito e riduce l’assunzione di calorie. Risultati di numerosi studi hanno mostrato che chi beve acqua beve meno bibite gassate e succhi di frutta, consumando 194 calorie in meno al giorno.

4. Non dormire abbastanza

Non dormire abbastanza durante la notte stimola gli ormoni della fame e aumenta l’appetito, con conseguente aumento di peso nel corso del tempo. Nel mondo frenetico di oggi, i disturbi del sonno cronici sono comuni e il cibo è facilmente disponibile. Alterazioni degli ormoni regolano l’appetito a causa della privazione del sonno e ciò può causare obesità a lungo termine. La mancanza di sonno è anche una delle principali cause di obesità infantile. Per sostenere i vostri sforzi con la perdita di peso, dormite almeno 7-8 ore a notte.

5. Non mangiare abbastanza proteine

Un alto contenuto di proteine aiuta a dimagrire mantenendo la voglia di zucchero a bada e prevenendo i depositi di grasso in eccesso a causa di sovraccarichi di zucchero. La termogenesi, un processo metabolico in cui il corpo produce calore per bruciare calorie, è potenziato dall’assunzione di proteine.

6. Effetti collaterali di farmaci

Alcuni farmaci usati per trattare depressione, diabete, convulsioni, emicrania e pressione alta possono causare aumento di peso. Quindi, se state cercando di perdere peso mentre assumete questi farmaci, potreste durare fatica per nulla. Mentre alcuni farmaci interferiscono con l’appetito e fanno venir fame, altri rallentano il metabolismo o causano ritenzione idrica. Non smettete di prendere i farmaci senza consultare il medico, chiedetegli tuttavia se è possibile assumere una dose inferiore dello stesso farmaco o un farmaco alternativo.

7. Ipotiroidismo

Spesso problemi di salute impediscono alle persone di perdere peso. I disturbi della tiroide sono diventati sempre più comuni nelle persone di tutto il mondo. L’ipotiroidismo è una malattia che fa sì che la ghiandola tiroidea diventi meno attiva del normale. La tiroide è responsabile per la secrezione di ormoni brucia-grassi e quando la sua attività è inibita, il corpo finisce per bruciare molto meno calorie conservandole invece sotto forma di grasso, che via via si accumula provocando un drastico aumento di peso.

8. Dieta troppo rigorosa

“Fallo bene o lascia perdere” sembra essere il motto della maggior parte dei dietologi. Tuttavia, i nutrizionisti dicono che la chiave per un regime di perdita di peso di successo è la moderazione. Evitare completamente cibi non sani può provocare voglie. Nel tempo queste voglie si intensificano e si traducono in perdita di controllo e conseguenti abbuffate. Se vi permettete un biscotto ogni tanto, ridurrete il rischio di allontanarvi dalla vostra dieta. Ma tenete presente che prodotti come sciroppo di fruttosio e olio di mais contengonoi grassi eccessivamente insalubri e devono essere evitato del tutto.

9. Bere succhi di frutta e verdura

Molte persone pensano che bere succhi di frutta sia un modo efficace per soddisfare le esigenze nutrizionali del corpo. Altri lo fanno perché odiano il gusto di alcune verdure e le trovano più facili da ingoiare bevendo. Tuttavia i succhi di frutta e di verdura hanno spesso zucchero abbondante e non hanno fibre, proteine e grassi sani che danno sazietà a lungo. Questo fa sì che gli spuntini tra i pasti si aggiungano sempre di più al vostro apporto calorico giornaliero. Inoltre, una piccola arancia contiene circa 45 calorie ma un bicchiere di succo richiede 3 o 4 arance. Fate i conti e calcolate le calorie totali di quello che è solo un ingrediente nel vostro succo.

10. Non variare esercizi

I ricercatori dell’Università della Florida ha esaminato l’impatto di vari esercizi in uno studio di 114 donne e uomini divisi in tre gruppi: un gruppo che variava gli esercizi, un gruppo che faceva gli stessi esercizi, e un gruppo senza esercizi definiti. I risultati hanno mostrato che i partecipanti che variavano gli esercizi hanno apprezzato i loro esercizi il 20% in più rispetto a chi faceva lo stesso esercizio e del 45% in più rispetto ai partecipanti senza esercizi definiti. Il gruppo che variava gli esercizi ha anche riportato un tasso di abbandono significativamente più basso rispetto agli altri gruppi. Ciò dimostra che variando gli esercizi nel vostro allenamento lo renderà più piacevole e aiuterà a rispettare il vostro piano. Inoltre, esercizi diversi stimolano e rafforzano più parti del corpo e, di conseguenza, più muscoli. Più forti saranno i muscoli, maggiore sarà la capacità di bruciare i grassi del corpo.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto