Prevenire mal di gola e raffreddori con la propoli

 

Arriva l’inverno e si inizia a soffrire di malattie da raffreddamento: mal di gola, raffreddori, bronchiti. Molti ignorano che queste noie invernali si possono prevenire o in alcuni casi curare con l’aiuto di un preparato naturale: la Propoli.

La Propoli è prodotta dalle api che la utilizzano come antibiotico naturale. Tipicamente è efficace contro batteri di vario tipo, ed esistono in farmacia preparati (“tintura madre”) che possono essere utilizzati dagli adulti per curare il mal di gola facendo dei gargarismi mattina e sera: 20-30 gocce in mezzo bicchiere d’acqua.

Esistono dei preparati specifici per i bambini con zucchero aggiunto, che a differenza della tintura madre non hanno contenuto alcoolico, purtroppo la loro efficacia è assai ridotta.

L’ideale è sfruttare la Propoli per la prevenzione: esiste un apparecchio brevettato in Italia che tramite un processo di riscaldamento e raffreddamento della Propoli riesce a farlo evaporare e dunque lo si assume respirando, tipicamente durante la notte. Questo apparecchio esiste sia per gli adulti (modello Propolair) che per i bambini (modello Propolina), in versioni che includono uno ionizzatore: un rimedio che così risulta doppiamente efficace. La ionizzazione abbatte infatti la presenza di impurità nell’aria: test condotti presso asili nido italiani hanno dimostrato che i bambini, giocando e stazionando in ambienti dove la Propolina era in funzione, hanno sviluppato già nei primi due mesi una resistenza alle malattie da raffreddamento, le assenze dall’asilo erano infatti drasticamente ridotte.

Entrambi gli apparecchi si comprano in farmacia o sono acquistabili online presso NaturEssenza che li offre con il vantaggio della spedizione gratuita e ha le capsule di ricambio.

Va ricordato che il raffreddore non è causato da batteri ma da virus, ma i disagi conseguenti al raffreddore sono notevolmente minori: abituiamoci quindi a sfruttare questi rimedi naturali, che aiutano a rimetterci in sesto in tempi record.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto