Ecco quali sono i cibi da evitare durante la gravidanza

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

C’è una dolcezza così speciale nel riuscire a partecipare alla creazione“. Questa bella frase di Pamela Nadav riassume i mesi della vita di una donna quando è incinta. Possono anche essere mesi molto confusi: ci sono centinaia di articoli sulla gravidanza, soprattutto per quanto riguarda ciò che è sicuro da mangiare.

I cambiamenti ormonali nel corpo durante la gravidanza causano desiderio di cibo. Tuttavia prima di mangiare cose a caso è necessario pensare alla sicurezza del bambino non ancora nato. E’ sempre possibile consultare il proprio medico per consigli su una dieta sana durante la gravidanza e quali alimenti evitare, ma la Nonna vi vuole dare alcuni consigli su alcuni alimenti da evitare durante la gravidanza.

Uova crude e parzialmente cotto

Se avete l’abitudine di mangiare uova crude per darvi una spinta di proteine, evitate questo ingrediente durante la gravidanza. Le donne incinte devono evitare di mangiare uova crude o parzialmente cotte: essi rappresentano un enorme rischio per l’infezione da salmonella, che possono causare vomito e diarrea. Questo a sua volta influenza la salute del bambino.

Le uova sono una buona fonte di proteine, vitamine e minerali, quindi se volete mangiare le uova durante la gravidanza, assicuratevi che siano cotte. Cuocete finché tuorli e albumi sono sodi per ridurre il rischio di avvelenamento da salmonella. Inoltre, lavate le mani dopo aver toccato le uova in quanto la salmonella è spesso presente sui gusci. Infine evitate i cibi a base di uova crude o parzialmente cotte, come la maionese fatta in casa, condimenti per insalata che non siano olio d’oliva e così via.

Leggi anche: rimedi della Nonna a base di uova

Alcool

Le donne in gravidanza dovrebbero astenersi dal bere alcol a causa dei suoi effetti negativi sulla gravidanza. L’alcol aumenta significativamente il rischio di sindrome alcolica fetale, disturbi dello sviluppo e aborti. Durante il primo trimestre di gravidanza aumenta il rischio di aborto spontaneo, mentre durante il resto della gravidanza può essere molto dannoso per il bambino non ancora nato. Non vi è nessuna quantità sicura di alcol durante la gravidanza. Anche durante l’allattamento, dovreste evitare di bere alcolici.

Caffè

Limitate la quantità di caffè durante la gravidanza. Il suo alto contenuto di caffeina funziona come uno stimolante che può influenzare la frequenza cardiaca del bambino. La caffeina inoltre aumenta il rischio di aborto spontaneo e basso peso alla nascita. Inoltre, l’eccesso di caffeina può causare disidratazione.

Evitate completamente la caffeina durante il primo trimestre per ridurre la probabilità di un aborto spontaneo. Bere caffè con moderazione è ammesso dopo il primo trimestre. Inoltre, evitate altre fonti di caffeina come tisane, tè verde, bevande energetiche, bevande analcoliche, cioccolato fondente e così via. Le donne incinte non dovrebbero consumare più di 200 milligrammi di caffeina al giorno. In media, una tazzina di caffè contiene circa 85 mg di caffeina.

Leggi anche: Come riutilizzare i fondi del caffè

Pesci ad alto contenuto di mercurio

Il pesce può essere una fonte sana di acidi grassi omega-3, ma evitate quelli con alti livelli di mercurio durante la gravidanza. Il mercurio alto può interferire con il normale sviluppo del cervello di un bambino e il suo sistema nervoso. Alcuni tipi di pesce ad alto contenuto di mercurio sono sgombri, pesce spada, spigola cilena, marlin e squalo.

Se vi piace il pesce, potete mangiare fino a 2 porzioni a settimana di salmone, pesce gatto o gamberetti. Potete anche provare il pesce bianco e i molluschi cotti. Anche il tonno è accettabile, limitandovi a 4 lattine di medie dimensioni a settimana o 2 bistecche di tonno. Non mangiate pesce crudo o poco cotto o crostacei, così come pesce freddo affumicato o in salamoia.

Cibi da evitare per una gravidanza perfetta

Cibi da evitare per una gravidanza perfetta

Carne cruda o poco cotta

Non dovete mai mangiare carne cruda, soprattutto quando siete incinta. La carne cruda o poco cotta vi mette a rischio di toxoplasmosi, un’infezione causata da un parassita che può danneggiare il feto. La carne può essere mangiata senza problemi, a patto che sia ben cotta. Contiene proteine, un nutriente essenziale per la crescita del vostro bambino. E’ meglio cucinare la carne a casa durante la gravidanza, in modo da poter essere sicuri che è ben cotta. Se andate a cena fuori, evitate di ordinare carne.

Non mangiate carne fredda di qualsiasi tipo come il prosciutto, il tacchino, o l’arrosto di manzo, a meno che non venga riscaldata fino a che non diventa fumante. Assicuratevi di lavare e asciugare le mani dopo aver toccato carne cruda.

Leggi anche: Come cucinare la bistecca perfetta

Papaya acerba

Se siete incinta o state cercando un bambino, evitate di mangiare papaya acerba. L’assunzione in eccesso di papaya acerba o semi-matura funziona come un abortivo, il che significa che può causare un aborto spontaneo. La papaya acerba è ricca di lattice, e ciò può innescare le contrazioni uterine. Evitate insalata di papaya verde e non assumete integratori contenenti papaina durante la gravidanza.

Formaggio a pasta molle

Durante la gravidanza evitate formaggi molli come feta, brie, camembert, roquefort e gorgonzola. Di solito sono fatti a base di latte non pastorizzato e possono contenere il listeria, un batterio che può portare ad aborto spontaneo, ad un parto prematuro, a bambini nati morti o a gravi malattie in un bambino appena nato.

Tuttavia, il formaggio a pasta molle è sicuro da mangiare se è fatto con latte pastorizzato. Controllate sempre l’etichetta al momento dell’acquisto di formaggio a pasta molle per essere sicuri che sia “fatto con latte pastorizzato”. Per andare sul sicuro, optate per i formaggi duri come il grana o il pecorino stagionato.

Allo stesso modo, il latte non pastorizzato può comportare rischi per la salute del bambino non ancora nato. Non bevete latte crudo, che sia di pecora, vaccino o di capra.

Germogli

I germogli crudi possono essere di solito uno snack sano di metà mattina o metà pomeriggio, ma non durante la gravidanza. I germogli possono contenere batteri nocivi, come la salmonella, listeria e l’escherichia coli, che possono causare intossicazione alimentare. Vomito e diarrea per intossicazione alimentare fanno male al corpo quando il bambino non è ancora nato.

Non mangiate germogli crudi come erba medica, trifoglio, ravanello e germogli di soia. Evitate panini e insalate che hanno germogli. Tuttavia è possibile mangiare germogli ben cotti, che contengono molte sostanze nutrienti.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto