Come combattere la deconcentrazione con i rimedi naturali

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Quando la mente è stanca e stressata deconcentrarsi è facile. Non dipende però solo da quello, sono molti i fattori che possono facilmente entrare in gioco quando si parla di deconcentrazione. A volte anche può dipendere anche da problemi al sistema circolatorio o dall’assunzione di farmaci.

Serve concentrazione sia che si tratti di attività sportive, di studio o di lavoro, per portate a termine in maniera corretta e nella piena soddisfazione. Un atteggiamento positivo aiuta perché è forte il collegamento tra mente e corpo. È necessario creare un circolo positivo, piccoli passi tutti i giorni fino a realizzare il proprio obiettivo. Bisogna essere chiari, porsi degli obiettivi, aiutarsi con tabelle di marcia e tanta buona volontà.

Per concentrarsi bisogna pensare di essere in grado di farlo e accantonare i problemi. Le difficoltà saranno lì ad aspettarvi anche una volta finito quello che dovevate fare. Anzi è un ottimo motivo per distrarsi quello di concentrarsi su delle altre attività. Come per ogni cosa una vita regolare e un’alimentazione corretta favoriscono una migliore concentrazione. Alcuni cibi aiutano, sì assolutamente a cereali, frutta secca e frutta e verdura di stagione. Questo perché è importante raccogliere le giuste energie e sali minerali e antiossidanti e a schermare l’effetto dei radicali liberi. Vediamo dunque come madre Natura può aiutarci a non perdere la concentrazione.

Per i fan della fitoterapia esiste un rimedio naturale per migliorare le attività mentali: il ginseng. È possibile assumerlo sotto forma di bevanda ma anche tramite la radice, impiegata per la formulazione di integratori naturali. Allo stesso modo ci sentiamo di consigliarvi il guaranà, come integratori e bibite. Il Ginkgo Biloba è conosciuto come uno dei migliori rimedi per stimolare la concentrazione. Il tè verde grazie ai suoi antiossidanti aiuta a rimanere concentrati. La pappa reale, invece, conosciuta per le sue proprietà ricostituenti, è consigliata per l’affaticamento psicofisico.

I fiori di Bach come rimedio naturale

Un aiuto arriva anche dal mondo dei fiori di Bach. Alcuni di essi infatti aiutano a combattere la deconcentrazione. Si tratta del Clematis e del Chestnut Bud. I fiori di Bach sono facilmente reperibili in erboristeria dove potrete essere consigliati a dovere. Un utile alleato è l’Olio di germe di grano. Si trova sotto forma di perle o come condimento a crudo, un anti ossidante che apporta vitamina E, calcio, rame, manganese, magnesio, vitamine del gruppo B e fosforo. Un altro rimedio non da meno è il famoso olio di pesce, che, ricco di omega 3 aiuta la nostra testa.

Questi acidi grassi essenziali in esso contenuti sono indispensabili per migliorare la risposta dei neurotrasmettitori delle cellule cerebrali. Esistono anche degli esercizi di yoga e attività a fini per sviluppare maggiore concentrazione, richiedono pochi minuti ma grazie a un allenamento costante potrete trovarne beneficio.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto