Ecco la dieta per scoprire le allergie alimentari in modo naturale

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Una dieta per scoprire le allergie non è mai facile ma ci vogliono solo pochi giorni per ottenere qualche risultato. E’ il modo migliore per capire che cosa sta causando le vostre allergie alimentari. Anche se ci sono altri test, questo rimedio della Nonna è molto più semplice, poco costoso e più sicuro per ottenere risposte rapide. Soltanto eliminando gli alimenti sospettati di provocare i sintomi si possono risparmiare molti soldi e tempo.

Un indizio per cercare gli alimenti che vi causano allergie alimentari è quello di iniziare a sospettare di qualsiasi cibo che mangiate in maniera regolare. Oppure, se non mangiate quel cibo per un certo periodo di tempo inizierete ad averne il desiderio. Qualsiasi cibo di cui sentite il bisogno o che mangiate su base giornaliera dovrebbe essere sospettoso perché diventa un tipo di dipendenza. Smettere di mangiare quel cibo può ritirare i sintomi come mal di testa, insonnia, diarrea, costipazione e problemi emotivi o comportamentali.

I tre tipi di dieta per le allergie alimentari

Eliminazione di un singolo cibo: Questa dieta è semplicemente quello che dice il titolo. Potrete provare eliminando un cibo dalla vostra dieta che sospettate possa causare i vostri sintomi di allergia alimentare. In realtà è la più facile delle tre diete, ma si possono non ottenere risultati immediati. Di solito è la prima dieta che la gente prova.

Eliminazione di molteplici cibi: Se siete sospettosi su diversi alimenti o non avete idea di ciò che potrebbe essere la causa delle vostre allergie alimentari, allora dovrete provare la dieta di eliminazione multipla. Questa dieta è molto più severa, ma vale la pena provarla. Se siete affetti da una allergia alimentare sarete stupiti dalla differenza di come vi sentirete dopo soltanto un breve periodo di tempo. L’idea alla base di questa dieta è quella di eliminare tutti gli alimenti che più comunemente causano allergie alimentari. Una volta che riuscirete a passare il periodo di disintossicazione lentamente inizierete ad introdurre nella vostra dieta alimenti comuni che notoriamente causano allergie. Quando noterete un sintomo che improvvisamente riappare saprete quali cibi evitare.

Dieta a rotazione pratica: Anche se questa dieta è in grado di rilevare quali alimenti stanno causando i vostri sintomi di allergia alimentare, è una dieta a lungo termine, costituita da un ciclo di 4 giorni di vari alimenti. Una volta trovato il cibo che vi dà noia questa dieta vi aiuterà a stare bene, reintroducendo gli alimenti di nuovo nella vostra dieta per costruire la vostra resistenza.

Cosa mangiare e cosa no in una dieta di eliminazione

Cereali (consentiti)

  • Riso
  • Avena – farina d’avena con miele
  • Orzo

Cereali (non consentiti)

  • Alimenti che contengono farina di frumento (la maggior parte delle torte, biscotti, pane, prodotti da forno)
  • Mais
  • Miscele di cereali (muesli)

Frutta (consentito)

  • Qualsiasi frutta fresca, tranne agrumi
  • Qualsiasi frutta in scatola (nel proprio succo e senza coloranti artificiali, zucchero o conservanti)

Frutta (non consentita)

  • Agrumi freschi, surgelati o in scatola (arancio, limone, lime, pompelmo)

Verdure (consentite)

  • La maggior parte delle verdure fresche
  • Patatine fritte fatte in casa
  • Patate

Verdure (non consentite)

  • Verdure miste fresche, mais e piselli in scatola o congelati

Carni (consentite)

  • Pollo o tacchino
  • Vitello o manzo
  • Carne di maiale
  • Agnello
  • Pesce, tonno

Carni (non consentite)

  • Würstel, pancetta
  • Carne artificialmente colorata o hamburger
  • Prosciutto
  • Salmone, aragosta
  • Carni impanate
  • Carni con ripieno

Bevande (consentite)

  • Acqua
  • Tè ad un’erba singola o altri tè con miele
  • Succo d’uva puro, imbottigliato
  • Succo di mela pura
  • Succo di ananas puro

Bevande (non consentite)

  • Latte o qualsiasi tipo di bevanda latteria con la caseina o siero
  • Bevande di frutta ad eccezione di quelle nella lista delle bevande consentite
  • Caffè macchiato (di qualsiasi tipo)
  • Bevande zuccherate e/o gassate

Snack (consentiti)

  • Patatine (senza additivi)
  • Crackers
  • Uvetta (del negozio di alimenti biologici)

Snack (non consentiti)

  • Chips di mais
  • Cioccolato o qualsiasi cosa con il cacao
  • Caramelle
  • Gelati o sorbetti

Varie (consentito)

  • Miele puro
  • Aceto e olio di oliva
  • Sale marino
  • Pepe
  • Zuppa fatta in casa

Varie (non consentito)

  • Zucchero, fruttosio, destrosio, aspartame
  • Pane, torte, biscotti, ad eccezione di ricette speciali
  • Uova
  • Marmellata
  • Margarina
  • Burro di arachidi, arachidi
  • Formaggio
  • Sciroppi, collutorio, dentifricio, sciroppi per la tosse, etc.
  • Pillole colorate o medicinali liquidi (CONSULTATE IL MEDICO PRIMA)

Questa dieta a eliminazione del cibo richiede diciassette giorni. Mangiate soltanto il cibo consentito durante la prima settimana, e durante i seguenti 10 giorni aggiungete cibo non consentito, un elemento alla volta. Se sapete a quali alimenti siete allergici, per esempio latte o uova, omettete tale elemento completamente nella vostra dieta. Quando reintroducete ogni elemento assicuratevi prima di provarne una piccola quantità prima di mangiarne una quantità eccessiva. Per esempio se state reintroducendo i prodotti caseari provate prima un sorso di latte, quindi attendete due ore, poi provatene mezza tazza, attendete altre due ore, continuate ad aumentare ogni due ore fino a quando non bevete un paio di tazze di latte, se notate che i sintomi non riappaiono potete tranquillamente aggiungere i prodotti caseari nuovamente nella vostra dieta.

Tenete un registro dettagliato ogni giorno, è necessario elencare tutto ciò che mangiate, e se ci sono eventuali sintomi di allergia. E’ una buona idea per tutta la famiglia scegliere questa dieta contro le allergie alimentari insieme e mantenere traccia di ciò che mangiate. La maggior parte degli altri membri della famiglia avrà probabilmente le stesse allergie alimentari.

Se non vedete alcun miglioramento della sintomatologia entro due settimane allora molto probabilmente il cibo non è quello che sta causando i sintomi, potrebbe essere una reazione chimica a qualcosa nel vostro ambiente.

Cosa è la dieta a rotazione?

La dieta a rotazione è un’altra dieta contro le allergie alimentari in grado di individuare a quale cibo avete reazioni allergiche. Si chiama dieta a rotazione perché ruota gli alimenti per un periodo di 4 giorni. Il principale vantaggio di questa dieta è che fa per ogni cibo quello che la dieta ad eliminazione ha fatto per uno. Questo perché il cibo che causa problemi viene mangiato ogni 4 giorni, quindi noterete i sintomi ritornare da quel particolare gruppo alimentare.

Una volta che ci si rende conto quali alimenti stanno causando reazioni gravi potrete lentamente introdurre il cibo e tornare alla normalità. Ad esempio, notate che il grano vi sta causando dei mal di testa dovrete stare completamente lontani da tutti i prodotti a base di grano fino a disintossicare il vostro organismo, quindi, molto lentamente reintrodurre nel vostro corpo il frumento. Potete iniziare con un cracker e vedere come reagisce. Se non notate alcuna reazione dopo qualche ora provate un pezzo di pane di frumento. Se notate la ricomparsa dei sintomi smettete e ricominciate con il cracker nuovamente il giorno successivo.

La pazienza e la perseveranza è la chiave per qualsiasi dieta contro le allergie alimentari, ma soprattutto per la dieta a rotazione. E’ meglio pianificare questa dieta per almeno un mese per capire esattamente quali alimenti eliminare e gradualmente reintrodurre nella dieta.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto