allergia al polline

Rimedi della Nonna naturali per l’allergia al polline

 

Quando le allergie stagionali colpiscono, trovare sollievo può diventare un calvario molto costoso, che può trasformarsi in una dipendenza da antistaminici. Ma non c’è bisogno di assuefarsi una volta capito quale tipo di allergia al polline si soffre, individuato il periodo dell’anno più rischioso per voi, e come affrontare i sintomi in maniera naturale. Molte persone hanno familiarità con i sintomi fastidiosi dell’allergia al polline, ma pochi sanno che è in realtà un’allergia alle proteine contenute nel polline di alberi, erbe, e alcune altre piante.

La concentrazione di polline nell’aria è più alta durante la stagione della fioritura. Normalmente, il sistema immunitario riconosce che il polline è innocuo, ma le persone allergiche hanno una risposta immunitaria estrema dai pollini nell’aria che entrano in contatto con naso e occhi. Il loro sistema immunitario forma troppi anticorpi, che attaccano il polline come se fosse una malattia.

Allergia al polline: sintomi

Ecco i sintomi più comuni che vi aiuteranno a riconoscere un’allergia al polline:

  • Prurito
  • Lacrimazione
  • Pesanti starnuti e naso che cola
  • Gola irritata
  • Gonfiore dei seni nasali
  • Mal di testa
  • Tessuto connettivo degli occhi infiammato

Se sono interessate le mucose dei polmoni, la reazione allergica può scatenare anche un attacco d’asma. Fortunatamente, numerose terapie naturali sono disponibili per alleviare i disturbi causati dall’allergia al polline e contribuire alla stabilizzazione del sistema immunitario.

Allergia al polline: rimedi

I negozi specializzati vendono dispositivi che filtrano il polline dall’aria interna. Ci sono anche speciali filtri anti-polline per aspirapolvere e automobili. Inoltre, i rimedi naturali, tra cui l’agopuntura, possono rafforzare il sistema immunitario. Nei casi più gravi, preparativi alle alghe, digitopressione e risciacqui del naso sono in grado di fornire sollievo per l’allergia al polline.

Potete fare alcune semplici cose per ridurre il contatto con i pollini durante i periodi di picco delle allergie stagionali:

  • Tenere le finestre chiuse durante la stagione della fioritura.
  • Tenere i finestrini della vostra auto chiusi mentre siete alla guida.
  • Fare la doccia e lavare i capelli durante la notte per rimuovere i pollini raccolti durante il giorno.
  • Tagliare l’erba prima che fiorisca.
  • Uscire per una passeggiata solo dopo un temporale, poiché la pioggia elimina il polline dall’aria.

Ci sono anche altri rimedi naturali per l’allergia al polline veramente efficienti, il primo riguarda preparativi a base di alghe: Polvere o compresse contenenti alga clorella di acqua dolce o spirulina stimolano la capacità del corpo di produrre l’interferone, una proteina che regola il sistema immunitario. Le preparazioni a base di alghe dovrebbero essere assunte per circa tre mesi, preferibilmente prima dell’inizio della stagione dell’allergia ai pollini.

Anche gli oli essenziali possono spesso portare sollievo ai sintomi dell’allergia al polline. Mescolate 1 goccia di oli essenziali di cipresso e issopo sul palmo della vostra mano, e applicare la miscela alla parte posteriore della lingua con la punta delle dita ogni poche ore per alleviare i sintomi irritanti. La miscela ha un gusto sgradevole, ma quasi immediatamente aiuterà contro l’allergia al polline.

La tecnica cinese della digitopressione può essere utile: la stimolazione del punto di agopuntura “intestino 4” può rapidamente alleviare un naso che cola. Il punto si trova tra la cinghia del pollice e l’indice, vicino all’osso alla base del dito indice. Cercate la parte più alta del rigonfiamento dei muscoli e massaggiate energicamente per 2-3 minuti. Lavorate un lato e poi l’altro, respirando lentamente.

E’ estremamente importante pulire il naso delicatamente, perché soffiarlo troppo forte porterà il polline entrato nel naso ancora più a fondo nelle mucose, facendo peggiorare l’irritazione. Se il naso è dolorante per averlo soffiato troppo provate una crema lenitiva alla calendula, da applicare quotidianamente dentro e intorno alle narici. Essa serve anche a rimuovere il polline dal naso e nella cavità nasale, inizialmente darà un po’di disagio ma ne varrà la pena.

Le stagioni dell’allergia al polline

Una volta che conoscete il tipo di polline a cui siete allergici, è possibile utilizzare questo calendario del polline per identificare il periodo dell’anno più rischioso per voi. I valori di polline sono tipicamente alti dal mese di febbraio a settembre perché queste piante fioriscono e inviano i loro pollini in aria.

  • Ontano – febbraio a maggio
  • Nocciola – febbraio a maggio
  • Olmo – febbraio a maggio
  • Betulla – marzo a giugno
  • Acero – marzo a giugno
  • Quercia – marzo a giugno
  • Acetosa – da aprile a settembre
  • Ortica – da aprile a settembre
  • Faggio – aprile a giugno
  • Abete – aprile a giugno
  • Pino – da aprile a settembre
  • Ippocastano – aprile ad agosto
  • Piantaggine – da aprile a settembre
  • Ranuncolo – maggio a luglio
  • Artemisia – luglio a settembre

Confermate queste date approssimative con le vostre osservazioni, tenendo in considerazione la vita vegetale tipica, l’elevazione e altre caratteristiche geografiche della vostra regione. È possibile ottenere informazioni aggiornate sulla base delle condizioni climatiche contattando agenzie meteo, vivai e orticoltori. I rimedi naturali contro l’allergia al polline non sono poi così complicati, una volta che avete raccolto tutti i fatti insieme.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto