Rimedi della nonna contro stanchezza cronica, debolezza e svogliatezza

 

La stanchezza cronica è un segnale di avvertimento dal nostro corpo che non dovrebbe essere ignorato. Il più grande errore commesso dalle persone è trattarla con caffeina o altri stimolanti. Se siete spesso stanchi durante il giorno anche se dormite abbastanza, ci può essere un difetto nel modo in cui il corpo crea e immagazzina energia.

I mitocondri, piccole strutture all’interno delle cellule spesso chiamate centrali elettriche, rilasciano energia consumando carburante. Le cellule dei tessuti metabolicamente attivi, come il fegato, contengono migliaia di mitocondri.

Se siete insolitamente stanchi, potrete essere carenti di vitamine, minerali, enzimi o ossigeno, necessari per il metabolismo. Questa mancanza può rallentare la divisione cellulare, che si traduce in una sensazione di svogliatezza. Affaticamento, debolezza o apatia possono anche essere causati da una specifica condizione come anemia, bassa pressione sanguigna, infezioni croniche o fegato, e dovrebbero essere valutati da un medico.

Una causa comune della stanchezza cronica è un disturbo fondamentale nei ritmi circadiani di una persona, il sistema che controlla l’orologio biologico del corpo. I cicli sonno-veglia del corpo sono attivati dall’ormone melatonina, prodotto nella ghiandola pituitaria che si trova nel cervello. Quando fuori è buio aumenta la produzione di melatonina per indurre il sonno. Normalmente, la luce del mattino segnala alla ghiandola pituitaria di fermare la produzione di melatonina, ma per alcune persone la luce non può essere abbastanza forte, soprattutto durante l’inverno.

La sovrapproduzione di melatonina può causare stanchezza cronica. Per correggere questo fastidio, fate una passeggiata al mattino per esporvi alla luce solare e fermare il rilascio di melatonina. (Questo trucco può anche aiutare a superare il jet lag quando si viaggia). Un’alternativa è quella di utilizzare una luce a spettro completo, 10 volte più forte della luce naturale.

Rimedio della Nonna per aumentare l’energia e alleviare la fatica cronica

La Nonna conosce un buon rimedio casalingo per alleviare la stanchezza cronica, la debolezza e la svogliatezza. Esso vi darà una sferzata di energia stimolando la funzione cardiaca e circolatoria.

Ricetta: Prendete alcune foglie di salvia e mettetele in una tazza di vino rosso o bianco secco. Lasciate riposare per una settimana a temperatura ambiente poi filtrate. Prendetene due cucchiai da tavola al giorno dopo il pasto principale.

Facile no? Provatelo, sarete veramente sorpresi dai risultati.

Attenzione alla vostra salute!

Per superare la stanchezza, dovrete raggiungere un sano equilibrio tra lo sforzo e il relax nella vostra routine quotidiana. L’allenamento al mattino è un modo particolarmente efficace per aumentare la vitalità. Una dieta sana che contiene frutta e verdura fornirà i nutrienti necessari per aiutare a combattere la stanchezza, ma anche una dieta equilibrata con carboidrati, proteine, vitamine, minerali e oligoelementi combatte la fatica cronica. Caffè, alcool e nicotina tolgono al corpo i nutrienti e ostacolano la sua capacità di assorbire le sostanze necessarie.

Altri rimedi della Nonna per la stanchezza cronica

Evitate i dolci confezionati: Sebbene lo zucchero venga rapidamente digerito ed entri immediatamente nel flusso sanguigno, dopo un breve picco di energia il livello di zucchero nel sangue cade, lasciando più fatica rispetto a prima. Inoltre, il consumo elevato di zucchero grava sul pancreas. Invece dei dolci, mangiate noci, frutta fresca e frutta secca per fornire energia costante e aiutare la concentrazione.

Doccia calda-fredda: Ogni mattina al risveglio, fate una doccia calda-fredda. Alternate la temperatura dell’acqua a intervalli di 3 minuti, prima calda e poi fredda. Poi asciugatevi con forza per stimolare la pelle. Le docce calde-fredde aiutano il flusso di energia, migliorando la circolazione e aiutando il corpo nella rimozione dei rifiuti.

Oli Essenziali: Combinare gli oli essenziali di chiodi di garofano, cannella e salvia può aiutare a superare la stanchezza cronica. Diluite la preparazione con qualche goccia di un olio neutro per evitare l’irritazione della pelle, e strofinatene una piccola quantità su tempie, fronte e collo.

Erba di San Giovanni: L’olio essenziale di iperico (o Erba di San Giovanni) allevia stanchezza e spossatezza e libera la mente, miglirando la concentrazione. Mescolate 3 gocce di olio essenziale con 1 litro di acqua minerale non frizzante, e bevete un bicchiere d’acqua ogni volta che sentite il bisogno di aumentare il vostro livello di energia.

Il segreto? Manganese: Un insufficiente apporto di manganese può ridurre l’attività enzimatica che avviene all’interno delle cellule, lasciando sentire molto la stanchezza, nervosismo e irritabilità. Questo minerale aiuta anche a disintossicare il fegato e quindi aiuta il corpo a eliminare le sostanze nocive dal sangue. Il manganese naturale si trova in fagioli, riso integrale, more, ananas, tofu, noci, semi di girasole. Il fabbisogno giornaliero è 2-5 mg. I piselli contengono manganese e biotina, entrambi stimolano la produzione nel corpo di glucosio (zuccheri nel sangue), contribuendo a fornire energia al cervello e al sistema nervoso centrale.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto