Allergia al latte: sintomi, cause, rimedi naturali

 

Uno dei sintomi di allergia al latte o qualsiasi allergia alimentare è la dipendenza da quel cibo. Eliminare quel cibo può causare voglie gravi e acutizzare i sintomi come ad esempio mal di testa, diarrea, costipazione, nervosismo e insonnia.

Un’allergia al latte è sintomatica a causa dei vari farmaci somministrati ai bovini da latte ai nostri giorni. Farmaci come ormoni, antibiotici, e un vasto assortimento di additivi vengono aggiunti al grano che mangiano. A causa di questi additivi e farmaci si è scoperto che i bambini nella società occidentale raggiungono la pubertà ad un’età molto più giovane del solito nella storia.

Accanto ai farmaci utilizzati dall’industria casearia è anche documentato che il processo utilizzato per conservare il latte a lunga conservazione, come ad esempio l’omogeneizzazione e la pastorizzazione trasforma il latte in una formula non sana, e molto difficile da digerire.

Gli esperti hanno scoperto che questo processo è quello che sta causando molte malattie come:

  • Diabete Giovanile
  • Cancro al seno e al colon
  • Sclerosi Multipla
  • Morbo di Crohn

L’intera lista è infinita e cresce di giorno in giorno. Anche il comune raffreddore, mal d’orecchie, e pipì a letto possono essere collegati all’allergia al latte. Bastano per convincervi ad eliminare il latte dalla dieta della vostra famiglia? Se non vi basta, ricerche hanno dimostrato che se i bambini che soffrono di:

  • iperattività
  • depressione
  • aggressione
  • problemi di apprendimento
  • infezioni ricorrenti
  • sintomo intestinale
  • raffreddori
  • sinusite
  • disturbi emotivi

possono essere segni che il bambino è affetto da una forma allergia ambientale o al cibo.

Come identificare i sintomi dell’allergia al latte

La frustrazione di aver a che fare con l’allergia può essere così travolgente che in un primo momento sembra facile chiamare solo un allergologo, fare i test e finirla lì. Ma questo metodo funziona raramente, spesso i test dimostrano allergie comuni quali muffa, polvere e gatto. Quello che i test mostrano è cos’è che causa ai malati problemi come incubi, allucinazioni, attaccamento emotivo, insonnia, prurito della pelle secca, debolezza del sistema immunitario e così via.

Alcuni sintomi di allergia al latte sono diarrea, crampi allo stomaco, o indigestione, e sono piuttosto comuni, la maggior parte dei sintomi di allergia al latte sono così sottili che realmente dovrete mettere il cappello da detective e iniziare a indagare, tenere un registro, e sperimentare per trovare le risposte che cercate.

Iniziate prestando attenzione agli sbalzi di personalità dopo aver mangiato. Cercate circoli o ombre scure sotto gli occhi. Prestate attenzione alle improvvise abbuffate alimentari, come mangiare un sacco di gelato, yogurt, cereali con latte o cibi con formaggio. Anche un improvviso picco di energia o improvvisa stanchezza può essere un segno che qualcosa entra nel flusso sanguigno e non sta tenendo il corpo in equilibrio. Incubi e pipì a letto sono un altro segno da verificare. Prendete nota di ogni piccola cosa che notate dopo un pasto o uno spuntino.

Scoprire gli ingredienti caseari nascosti può essere una sfida

Una volta che si inizia a indagare su allergie alimentari restringendo la ricerca verso un’allergia al latte sarete stupiti dagli ingredienti caseari nascosti mascherati in molti prodotti. In un primo momento vi inizierete a chiedere se c’è un cibo buono da mangiare!

Eliminare dalla dieta il latte cambia lo stile di vita in molti modi. Come ogni cambiamento importante sembra schiacciante in un primo momento, e una volta imparati i tanti nomi di ingredienti caseari vi accorgerete subito che l’acquisto di cibi elaborati e fast food non è una buona idea quando si tratta di una allergia al latte.

In un primo momento probabilmente odierete il pensiero di andare a fare la spesa. Passerete un sacco di tempo a leggere etichette e ingredienti. La buona notizia è che una volta che iniziate a conoscere gli alimenti da evitare e quale cibo è sicuro diventerà presto un’abitudine.

Scoprire quali alimenti sono prodotti lattiero-caseari sarà un’ottima esperienza per voi. Troverete che la maggior parte delle marche di pane, cereali e zuppe trattate hanno latte o derivati. Alcuni sono etichettati come ingredienti mentre altri sono etichettati come conservanti. Se sospettate una allergia al latte e volete provare a eliminare i prodotti lattiero-caseari per testare e vedere se notate un miglioramento dei sintomi, allora avrete bisogno di eliminare tutti i prodotti lattiero-caseari dalla vostra dieta. Ecco un elenco di prodotti caseari, additivi e conservanti da cercare ed evitare:

  • Caseina o caseinati (una proteina del latte), siero di latte o lattosio (zucchero del latte)
  • Naturalmente avrete bisogno di stare lontano da tutto il latte, non importa se si tratta di latte intero latte scremato, 2% di latte, latte maltato, latte condensato latte in polvere, latticello e così via
  • Dovrete stare lontani da tutto il pane, cereali e grano che contengono latte o latticini. Come ad esempio, pane e panini, focaccine, biscotti di lievito in polvere, torte e cialde, ciambelle, mix di biscotti, cereali secchi se fatti con latte o panna e così via
  • Attenzione ai grassi e condimenti per insalate, burro e margarina. Controllate le etichette dei condimenti e delle salse al formaggio, latticello, o panna acida.
  • Potrete anche essere sorpresi dal fatto che carni, pollame, e pesce devono essere controllati. Solo una cosa semplice come la panatura utilizzata per rivestire la carne può avere prodotti caseari. Anche i wurstel, creme di carne, e anche qualche polpettone possono avere latte o un prodotto lattiero-caseario come ingrediente aggiunto.
  • Non siete nemmeno al sicuro con le verdure confezionate, come la crema di verdure o il purè di patate pronto, o le patate gratinate
  • I dolci possono essere i più ingannevole quando si tratta di prodotti caseari aggiunti. Naturalmente creme, budini, sorbetti e yogurt sono a base di latte, ma dovrete sempre controllare torte, biscotti, crema, e crostate perchè sono fatte con il burro. Anche il cioccolato al latte rovinerà qualsiasi dieta progettata per eliminare l’allergia al latte.

Come si può vedere soffrire di una allergia al latte progettare una dieta che eliminerà i prodotti caseari dai vostri pasti non è un compito facile, ma è senza dubbio fattibile. Potrebbe capitare di dover rinunciare alla pizza settimanale e al gelato, ma è un piccolo prezzo da pagare quando si soffre di questi sintomi. Il modo migliore per affrontare questa dieta è semplicemente provare a eliminare tutti i prodotti lattiero-caseari dai pasti e spuntini per alcuni giorni. Vedrete una significativa diminuzione dei sintomi nel giro di pochi giorni, ma dovrete stare attenti a leggere le etichette e sapere con cosa avete a che fare.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto