Come rimuovere le macchie con il sale

 

Argomento sempre difficile che merita un po’ di chiarezza per sfatare falsi miti e idee erroneamente consolidate. Le macchie sulle quali è possibile intervenire efficacemente e senza danni usando il sale non sono molte. Contrariamente ad alcune opinioni correnti, non usate mai il sale sui tessuti macchiati di sangue, vino rosso, inchiostro e sudore. Non solo non è efficace, ma in più funziona da fissatore, rendendo la macchia indelebile.

Impiegate invece il sale come assorbente sulle macchie di grasso e olio: spolverate generosamente la macchia con sale e lasciate agire per molto tempo, fino a 12 ore. Al termine strofinate un po’ con del sapone di Marsiglia e poi lavate in lavatrice. Ovviamente il procedimento è indicato solo per i capi che sopportano il lavaggio con acqua.

Per rimuovere le macchie di ruggine con il sale usate una miscela di sale e succo di limone, da applicare sulla zona interessata. Si lascia asciugare al sole, sciacquando e asciugando nuovamente.

Per quanto riguarda le macchie d’acqua sul legno, ad esempio gli aloni dei bicchieri sui tavolini, potete preparare una pasta consistente a base di sale e acqua e strofinare leggermente con un panno in microfibra molto sottile.

Le macchie di tè e caffè sulle tazze infine si tolgono facilmente con una soluzione di sale e aceto nella proporzione di un cucchiaino di sale per un quarto di bicchiere di aceto. Ma ci sono molti altri usi del sale per rimuovere macchie e sporco, vediamone un paio.

Il sale per rimuovere lo sporco sui vetri

Lo sporco sui vetri e sugli specchi si toglie con una soluzione di 5 cucchiai di sale grosso, mezzo bicchiere di aceto bianco in un litro d’acqua calde. Utilizzatela sui vetri sporchi, con l’aiuto di un panno in microfibra, lasciando agire per 10 minuti. Sciacquate e asciugate bene con un panno in microfibra asciutto. Un risultato ancora migliore si ottiene rifinendo con carta da giornale.

Il sale per rimuovere lo sporco sui vasi

Il calcare e lo sporco che si depositano sulle pareti dei vasi da fiori si tolgono in modo ecologico con una soluzione di 6 cucchiai di sale grosso in mezzo bicchiere di aceto bianco e mezzo di acqua calda. Mettete la soluzione nel vaso, scuotete energicamente per qualche secondo e poi con una spugna strofinate le incrostazioni. Aggiungete ancora acqua calda fino a riempire il vaso e lasciate agire qualche ora prima di sciacquare e asciugare.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto