Rimedi naturali a base di sambuco

 

La bacca del sambuco viene prodotta da numerose specie di Sambucus, ma maggior parte degli infusi, degli impacchi e dei prodotti in commercio riguardano la varietà Sambucus nigra. Altre specie simili sono sambuco americano, il mirtillo o il sambuco bacca rossa. Questa pianta ha molte proprietà da utilizzare in casa come rimedi naturali contro diversi tipi di acciacchi.

Le foglie e i fiori del sambuco vengono tradizionalmente usati per trattare dolore e gonfiore. Ha anche un effetto diuretico (stimola cioè la produzione di urina), attraverso la sua corteccia secca la quale ha anche un effetto lassativo e emetico (ossia induce il vomito).

L’uso più comune delle bacche e dei fiori, al di là dell’uso culinario che se ne può fare, è quello medicinale, ma per questo scopo vengono utilizzate solo le varietà di sambuco blu o nero, che contengono flavonoidi in abbondanza, utili a garantire proprietà antiossidanti ed effetti immunologici.

Usi del sambuco

Gli usi del sambuco come medicina naturale si basano su una lunga tradizione: viene utilizzato grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antiossidante, ma anche come antispasmodico e per curare l’asma. Si può utilizzare il sambuco per curare il mal di testa, come stimolante immunitario o per curare l’insonnia. Alcuni utilizzi del sambuco in medicina naturale comprendono cura di ulcere dello stomaco, riduzione dello stress e mal di denti.

Sambuco per l’influenza

Il succo di sambuco può alleviare i mali tipici dell’influenza, come febbre, stanchezza, mal di testa, mal di gola, tosse e sintomi di dolore generalizzati in meno tempo di quello necessario per guarire dall’influenza normalmente.

Sambuco per la Sinusite

L’utilizzo del sambuco riduce l’eccessiva secrezione di muco nei seni nasali: combinazioni di erbe e sambuco producono effetti positivi nel trattamento delle infezioni dei seni nasali.

Quando non usare il sambuco

L’uso del sambuco va evitato quando c’è una storia pregressa di allergia alle piante della famiglia Caprifoliaceae (Honeysuckle), inoltre la corteccia, le radici e le foglie di questa pianta possono avere effetti tossici.

I frutti di sambuco crudo e le foglie macerate, se ingerite, possono causare disturbi gastrici, diarrea, vomito, dolori addominali e debolezza. Le bacche devono sempre essere cotte per prevenire nausea e gli effetti tossici del cianuro.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto