5 infezioni che si possono prendere nei saloni di bellezza

 
Andate a farvi le unghie dall'estetista? Attenzione a queste infezioni!

Andate a farvi le unghie dall’estetista? Attenzione a queste infezioni!

La maggior parte dei saloni di bellezza esegue tantissime attività. Unghie che vengono tagliate e ricostruite, piedi lasciati in ammollo nelle vasche, cuticole risistemate, calli lucidati. E nonostante la maggior parte dei saloni di bellezza vi farà uscire con una eccellente manicure e pedicure, clienti – e impiegati del salone – sono a rischio di diffusione malattie.

Come possono le unghie ben curate condurvi dritto dal medico? Tutte queste lucidature, tagli e affilatura significano che non è raro per mani e piedi venire tagliate. E ovunque si abbiano ferite aperte e contatti pelle a pelle si ha una buona possibilità di prendersi alcuni batteri o virus. Ma quali sono i rischi di un salone di bellezza? Ecco cinque fastidiosi problemi che potrebbero capitare.

Piede d’atleta

Nonostante il nome, il piede d’atleta colpisce le persone indipendentemente dalla loro prestanza atletica. E’ il nome comune per la tinea pedis, una infezione fungina che richiede ambiente umido e confinato per attecchire e diffondersi.

Purtroppo, i bagni per le pedicure di un salone di bellezza forniscono un terreno fertile. Ammettiamolo: Un sacco di piedi vengono messi in quella vasca, e non tutti quei piedi sono puliti. Se una spa non pulisce regolarmente le sue vasche per i piedi tra ogni cliente, le probabilità di lasciare il centro benessere con una infezione fungina aumentano. Inoltre, il fungo non viene rimosso dalle superfici in modo semplice, dunque una pulizia leggera può non eliminare la sua presenza da una vasca.

L’uso frequente di un detergente anti-fungine è il modo migliore per evitare che i clienti termali siano colpiti dal piede d’atleta dopo essere entrati coi piedi in vasca. D’altra parte, se avete prurito ai piedi e non cambiate i calzini in settimane, dovreste evitare le spa o attività che potrebbero potenzialmente diffondere il fungo ad altri.

Un trattamento spa dovrebbe farvi sentire come una principessa, quindi non vorrete mai tornare a casa sentendovi più come la rana che la principessa ha baciato.

Verruche

Una cosa disponibile nei saloni di bellezza che non viene pubblicizzata come un servizio sono le malattie contagiose della pelle. Con tutte le mani ed i piedi che passano attraverso un salone ogni giorno, le probabilità sono solide che alcune abbiano verruche.

Le verruche sono causate da un virus contagioso chiamato papillomavirus umano (HPV). Ci sono diversi ceppi del virus (ad esempio quello che può causare il cancro cervicale), ma solo un paio stimolano la sovrapproduzione di cellule della pelle che si traduce nella comparsa di verruche.

Le verruche si diffondono attraverso il contatto da persona a persona, quando HPV entra in contatto con una apertura nella pelle. Le mani ospitano sia le verruche comuni e che le verruche plantari. Le punte dei piedi possono anche avere verruche comuni, mentre i talloni possono avere verruche plantari, che crescono verso l’interno a causa di pressione costante tra piede e terra. Tutte queste sono contagiose.

Le verruche possono essere diffuse se un lavoratore del salone utilizza la stessa pietra pomice per diversi clienti. La maggior parte dei saloni offrono pietre pomici nuove, e si può sempre portare la propria per ridurre il rischio di verruche. Si dovrebbero anche frequentare soltanto i saloni in cui i dipendenti indossano guanti di plastica che cambiano tra gli appuntamenti.

Influenza suina

HPV non è l’unico virus si può prendere al salone di bellezza o alla spa. Il virus H1N1 (più comunemente – benchè fuorviante – noto come influenza suina) fa la sua apparizione ogni tanto.

H1N1 è un ceppo altamente contagioso del virus influenzale. Un motivo per ciò è che la maggior parte delle persone non ne è immune, perché è nuovo. Si diffonde proprio come il “normale” virus influenzale – qualcuno infettato tossisce, starnutisce o tocca la bocca e poi entra in contatto con un’altra persona o una superficie che qualcun altro toccherà.

Il virus può sopravvivere al di fuori del corpo per un massimo di otto ore, il che significa che un cliente infetto in un salone può inconsapevolmente contagiare lo stabilimento con il virus. Con tutto il contatto mano-mano che si verifica in un salone di bellezza, non è difficile capire perché l’influenza suina potrebbe facilmente diffondersi tra dipendenti e clienti.

Così come si può evitare? Idealmente, i dipendenti del salone dovrebbero indossare guanti monouso protettivi per ogni cliente e cambiarli tra gli appuntamenti. Tutti gli strumenti devono essere trattati con germicidi chimici. E se un impiegato ha sintomi influenzali, dovreste riprogrammare l’appuntamento. Allo stesso modo, se siete stati infettati da H1N1 (o mostrate sintomi dell’influenza, anche senza una diagnosi), cancellate l’appuntamento, non importa quanto dovete curare le unghie, lo farete la prossima volta.

MRSA

Un altro buon motivo per assicurarsi che il dipendente del salone di bellezza cambi i suoi guanti tra i clienti è MRSA, lo Staphylococcus aureus resistente alla meticillina. In questi ultimi anni tali infezioni sono in forte crescita, possono portare a cicatrici, gravi amputazioni e persino la morte – ed è resistente agli antibiotici.

Anche se non è comune, MRSA è noto per essere diffuso nei saloni di bellezza, che porta a infezioni sulle mani e sotto le unghie. I sintomi compaiono solitamente entro 24 ore – è probabile che abbiate dolore alle mani e non siate in grado di piegare o usare le dita come al solito. La pelle rossa e gonfia intorno alla zona infetta si crepa e fuoriesce del pus. E’ facile da capire che qualcosa non va.

MRSA può essere diffuso attraverso unghie sporche o altri strumenti per unghie. Questi utensili devono essere immersi in una soluzione disinfettante per almeno 10 minuti, poi trattati con un agente sterilizzante. I pediluvi dovrebbero essere vigorosamente puliti e sterilizzati dopo ogni cliente.

Mycobacterium fortuitum

Questo brutto batterio potrebbe dare una buona ragione per non radere le gambe. È possibile prendere il Mycobacterium fortuitum dai pediluvi – e il rischio aumenta notevolmente quando un ammollo è preceduto da una rasatura delle gambe.

In cosa consiste un’infezione da questo batterio? Grandi bolle sulla punta del piede o sulla gamba. Esse possono essere circondate da piccole bolle più piccole. A volte guariscono da sole, ma possono persistere e addirittura trasformarsi in piaghe aperte. Il batterio può essere messo a tacere da un medico e trattato con antibiotici molto potenti, ma purtroppo, queste bolle e ulcere possono causare pesanti cicatrici.

Per evitare il Mycobacterium fortuitum fate attenzione a eventuali segnalazioni regionali di focolai, e fate usare agli impiegati dei centri estetici i vostri strumenti durante il vostro appuntamento. E non abbiate paura di chiedere al proprietario del salone le procedure di pulizia dello stabilimento. Dopo tutto volete star bene, non prendere un’infezione da Mycobacterium fortuitum.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto