frullati energia

I frullati e i centrifugati della Nonna: pura energia

 
frullati energia

Frutta fresca e verdura sono ricche di vitamine essenziali e sotto forma di bevanda mantengono le proprietà

Andare dal fruttivendolo è una buona abitudine. Ricca di vitamine, proteine, sali minerali, zuccheri semplici, acqua e fibre la frutta fresca è un alimento cardine a tutte le età e in tutte le stagioni. Maggiori vantaggi si hanno consumandola al mattino o nel pomeriggio, sotto forma di frullati e centrifugati. A fine pasto nell’intestino la frutta può fermentare e causare gonfiore intestinale. Mangiare frutta non vuol dire gustare solo macedonie o singoli frutti: l’elevato potere antiossidante contro i radicali liberi rimane immutato anche nelle preparazioni solide, semisolide e liquide. La frutta (fresca, grattugiata, frullata, omogeneizzata) è un alimento fondamentale per lo svezzamento ma anche per chi ha problemi di masticazione. Un sorbetto di agrumi è un ottimo digestivo.

Le ricette: scelta dei gusti e consistenza

Anche secca la frutta è buona e nutriente. Noci, mandorle e nocciole sono ricche di sali minerali. Banane e albicocche sono più ricche di nutrienti, le susine sono un vero toccasana per l’intestino. Il segreto di un buon frullato è nella scelta dei gusti ben combinati fra loro e nel dosaggio. Come ricetta da consigliare, il primo frullato tipicamente adatto ai rigori invernali si compone di tre kiwi, mezza banana, due arancie, un cucchiaio di miele. Buon contenuto di vitamina C, ottimo antidoto ai primi freddi. Un’altra combinazione che si pèuò fare a casa è la classica triade mela, carota e limone, la ben nota ACE, da provare perchè porta in dote il beta-carotene, un mattone della vitamina A.

Leggi anche: Le guide della Nonna sulle vitamine

Un’altra combinazione da provare: fragole, banana, zenzero, miele, avena e latte di mandorla: consistenza cremosa, tenere a riposare in frigo prima di servire. Il frullato casalingo può diventare una salutare abitudine quotidiana, di frutta o verdura biologica non si butta niente.

La buccia di mele, pere, pesche, albicocche, susine e quant’altro sono la parte della frutta più ricca di fibre. Lavare bene tutto sotto l’acqua corrente o con l’aggiunta di qualche goccia di amuchina.

I contenuti: nella buccia fibre preziose

Frullati, frappè, succhi, centrifugati e smoothie sono gustose bevande in tutte le stagioni dell’anno. Lo smoothie è un prodotto tipico americano, frutta o verdura prese dal freezer mescolate con l’aggiunta di acqua, yogurt o latte di soia. I colori vivaci e i sapori dolci della frutta matura li rendono gradevoli anche ai bambini. Uno smoothie energetico si può ottenere con banana, vaniglia, farina di avena e latte, da scaldare a fuoco lento.

Il centrifugato invece è una specialità che si ricava con l’apposito elettrodomestico che separa il succo dalla polpa e dalla buccia della frutta e della verdura, i liquidi nutritivi sono estratti per effetto della velocità di rotazione. Il frappè viene sempre preparato a partire dal frullatore, alla frutta viene aggiunto gelato, yogurt, latte o ghiaccio tritato finemente.

Una proposta ideale per affrontare gli alti e bassi del meteo è a base di mela e noci, cui si possono aggiungere due gambi di sedano tritato finemente e un inconfondibile sapore di cannella. Mettere tutti gli ingredienti nel frullatore e alla fine spolverare con la cannella.

Grazie per l’’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto