Attività sportiva e reidratazione

 
Se fate sport dovete fare molta attenzione all'idratazione del vostro corpo. In questo articolo la Nonna vi dice come fare!

Se fate sport dovete fare molta attenzione all’idratazione del vostro corpo. In questo articolo la Nonna vi dice come fare!

Siete degli sportivi e il vostro obiettivo è quello di mantenere un fisico sempre sano e tonico? Oltre alle ore passate in palestra, su una pista d’atletica o su un manto erboso, ciò che è necessario per far funzionare correttamente la vostra muscolatura, rendendovi sportivi esplosivi, sono l’alimentazione e la corretta idratazione.

Se l’alimentazione varia da attività sportiva ad attività sportiva, ciò che non cambia è la necessità, per chiunque, di idratarsi nella maniera più corretta possibile. Bere molta acqua, si parla di un litro e mezzo, talvolta due, è molto importante per chiunque, dal momento che il nostro metabolismo ne produce poca (350 ml ca.) e necessita quindi di un grosso aiuto.

La corretta idratazione per gli sportivi

Come detto, dunque, gli sportivi devono mantenere il proprio corpo in uno stato di idratazione costante, e quanto maggiore sarà l’intensità richiesta dal tipo di attività fisica praticata, tanto maggiore dovrà essere l’apporto di liquidi, nella fattispecie di acqua. Ciò che risulta fondamentale, pertanto, è ingerire una buona quantità di liquidi prima di cominciare l’attività fisica, oltre a reidratarsi al termine della stessa.

Prestate attenzione, però, perché potrebbe essere necessario, soprattutto in attività molto intense, bere liquidi anche durante l’attività fisica: se l’attività aerobica è infatti molto intensa, la dispersione di liquidi sarà sostanziosa, con la conseguente necessità di reidratarsi.

Per idratare al meglio il proprio fisico durante l’attività sportiva, può essere utile bere non solo la semplice acqua, ma delle bevande reidratanti contenenti vitamina C e sali minerali. Questo tipo di integratori, ad ogni modo, sono molto utili anche per le persone che non sono solite praticare sport, e che necessitano comunque di integrare i liquidi: stiamo parlando di chi soffre di disidratazione moderata, alla quale si può supplire senza rivolgersi ad un medico.

Tali bevande energetiche, inoltre, contengono polimeri del glucosio con un indice glicemico alto: ciò significa che forniscono un’importante carica energetica, che permette di aumentare la propria resistenza allo sforzo e completare così il proprio allenamento quotidiano senza un eccessivo patimento. Il sodio, il potassio, il magnesio contenuti in bevande energetiche garantiscono anche una riduzione nella perdita di liquidi, migliorando in tutto e per tutto la reattività dei muscoli.

Disidratazione, come accorgersi?

È molto importante capire quando il nostro fisico necessiti di idratazione. Le avvisaglie, specie negli sportivi, sono piuttosto evidenti: l’importante è accorgersene, ma soprattutto farlo per tempo. In primo luogo, lo sportivo che non espelle sudore, deve cominciare a preoccuparsi, poiché il fisico, in carenza, mantiene i pochi liquidi di cui dispone: questo è un chiaro sintomo di presenza insufficiente di liquidi.

Imparate ad ascoltare il vostro corpo, poiché numerosi altri sono i sintomi da ricondurre alla necessità di introdurre liquidi. Si pensi ai crampi muscolari, alla freddezza nelle estremità, alla secchezza delle labbra e, sembra assurdo dirlo, alla sete. Spesso gli sportivi ignorano questi segnali volutamente, senza sapere i rischi a cui vanno incontro, soprattutto a livello del sistema cardio-circolatorio.

Che siate sportivi o meno, dunque, prestate attenzione alle avvisaglie, e reidratate sempre il vostro corpo nella maniera più corretta possibile: la vostra salute vi ringrazierà.

Grazie per lì’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Un commento

  1. Francesca Giannini

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto