Rimedi naturali per i problemi alla prostata

 
Se soffrite di problemi alla prostata, prima di imbarazzanti visite mediche leggete questi rimedi naturali!

Se soffrite di problemi alla prostata, prima di imbarazzanti visite mediche leggete questi rimedi naturali!

E’sorprendente come una cosa piccola come una castagna possa causare grande imbarazzo, facce arrossate, ed evitare di vedere un medico tra la popolazione maschile. La prostata è una ghiandola sessuale negli uomini ed è associata al sistema delle vie urinarie che controlla lo scarico dello sperma durante l’eiaculazione. Quando non funziona bene, possono insorgere una serie di problemi e molti maschietti cercano rimedi casalinghi per la prostata prima di consultare un medico.

Cause e sintomi

Uno dei problemi più comuni della prostata è la prostatite – un’infiammazione della prostata che colpisce gli uomini di tutte le età. Tipicamente, i batteri invadono la prostata, causando gonfiore e limitazione nel flusso di urina. I problemi di prostata includono tre diversi tipi di prostatite, così come i seguenti disturbi fisici:

  • Prostatite batterica acuta: E’ un’infezione batterica improvvisa che provoca febbre, brividi, o dolore nella parte bassa della schiena e tra le gambe. Può anche aver luogo una minzione dolorosa.
  • Prostatite batterica cronica: Quando la prostatite continua a tornare, questa infezione cronica di solito richiede un lungo corso di antibiotici per eliminare i sintomi.
  • Prostatite cronica non batterica: Nota anche come Sindrome dolorosa pelvica cronica, colpisce sia i giovani che gli uomini di mezza età, causando dolore nella parte bassa della schiena, tra le gambe, o sulla punta del pene. Minzione frequente e eiaculazione dolorosa si verificano spesso.
  • Iperplasia prostatica benigna: Conosciuta anche come ipertrofia, il paziente sperimenta un allargamento della ghiandola prostatica. Gli uomini più anziani ne vengono spesso colpiti con sintomi come minzione dolorosa e perdite dopo essere andati in bagno.
  • Cancro alla prostata: Anche se il cancro alla prostata colpisce molti uomini, pochi pazienti effettivamente muoiono dalla malattia. La diagnosi precoce è fondamentale e la probabilità di sviluppare il cancro della prostata aumenta con l’età, influenze genetiche e una dieta ricca di grassi.

Una moltitudine di fattori contribuiscono a un problema con la prostata, compreso stare a sedere per lunghi periodi di tempo nella stessa posizione, sovraesposizione al freddo, malattie infettive, aumento della pressione sul bacino (come aumentare di peso), e costipazione. Per gli uomini sotto i 50 anni, la prostatite è il problema più comune alla prostata, mentre gli uomini oltre i 50 anni di solito affrontano questioni relative all’allargamento della prostata. Se un’infezione batterica ostacola la funzione della prostata si può inoltre verificare febbre alta, vomito, brividi, nausea e sensazione generale di malattia.

Rimedi naturali per la prostata

Oltre a considerare alcuni dei rimedi per la prostata elencati di seguito, non dimenticate di bere otto bicchieri di acqua al giorno, limitare la quantità di cibi grassi e carni rosse, e pianificare un esame annuale della prostata per catturare i primi segni di problemi medici

Succo di mirtillo: Bere questa bevanda per prevenire una infezione delle vie urinarie, che può portare a prostatite.

Licopene: Mangiate pomodori o bevetene il succo per sfruttare il bioflavonoide chiamato licopene, che può ridurre la frequenza della minzione. Le proprietà antiossidanti aiutano anche i pazienti prevenire il cancro alla prostata.

Evitare caffeina: Caffè, tè, cioccolato e altre forme di caffeina stringono il collo della vescica e causano problemi di minzione, limitatene dunque la quantità che consumate su base giornaliera.

Tè ai semi di anguria: Prendete spunto dagli Amish, che fanno un tè con semi di anguria per trattare i sintomi di problemi alla vescica e della prostata. Raccogliere alcuni semi di anguria fresca in una tazza, metteteli in una brocca da 1 litro e riempite con acqua bollente. Lasciate che il tè si raffreddi, togliete i semi, e poi bevete. Si consiglia di bere mezzo litro di tè di semi di anguria ogni giorno per 10 giorni.

Evitate antistaminici e decongestionanti: L’assunzione di grandi dosi di farmaci contro il raffreddore può causare ritenzione urinaria, alcuni uomini in realtà smettono di urinare del tutto. I decongestionanti restringono il muscolo a livello del collo vescicale, impedendo il normale flusso di urina, mentre gli antistaminici fermano la vescica.

Attenzione ai cibi piccanti: L’alto contenuto di spezie e l’acidità di alcuni alimenti ha un effetto negativo su alcuni uomini causando ingrossamento della prostata. Se avvertite un fastidio dopo un piatto di chili piccante o dopo una cena messicana allora iniziate ad evitare piatti simili.

Limitare la birra: La ricerca ha dimostrato che la birra può aumentare i livelli di prolattina nel corpo, ciò può portare ad un ingrossamento della prostata. Monitorate il consumo di altre bevande alcoliche per evitare l’inasprimento del collo vescicale, che colpisce la minzione. Inoltre, l’alcol è un diuretico e aumenta la quantità di urina che raccoglie nella vescica, e ciò peggiora tutti i problemi alla prostata pre-esistenti.

Tecniche di rilassamento: Lo stress ha il potenziale di aumentare gli ormoni surrenali che rende difficile per alcuni uomini urinare. L’adrenalina spesso rilasciata nel corpo in circostanze stressanti può innescare una risposta naturale che ostacola l’erezione e la minzione. Imparate a rilassarvi per evitare i sintomi della prostata correlati: yoga, meditazione, esercizi di respirazione sono semplici modi per eliminare lo stress.

Rapporti sessuali: Fate l’amore. Durante i rapporti sessuali l’eiaculazione cancella la secrezione prostatica che rende difficile urinare.

Andare al bagno prima di andare a letto: Svuotare la vescica prima di coricarsi alla fine della giornata può alleviare i disturbi alla prostata per tutta la notte.

Tè ai semi di zucca: Alcuni medici tedeschi hanno scoperto l’efficacia dell’utilizzo di semi di zucca per il trattamento di problemi di minzione associati ad una disfunzione della prostata. Producendo un effetto diuretico e offrendo al corpo una discreta quantità di zinco, i semi aiutano a riparare e rafforzare il sistema immunitario. Si possono mangiare senza guscio e senza sale o fare un tè di semi. Schiacciate una manciata di semi freschi e metteteli nel fondo di una brocca da 1 litro, riempitela con acqua bollente e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Filtrate la miscela e bevete mezzo litro di tè una volta al giorno.

Massaggio alla prostata: La maggior parte degli uomini sono timidi quando si tratta di attuare un trattamento che allevia l’infiammazione e il gonfiore della prostata con un massaggio. Normalmente, un medico o un infermiere esegue il massaggio, ma ai pazienti può essere insegnato come inserire un dito nel retto e massaggiare la prostata da 10 a 20 minuti.

Esercizi di Kegel: Migliorate la circolazione dei tessuti praticando gli esercizi di Kegel, che comprendono il rafforzare tutti i muscoli situati intorno allo scroto e all’ano. Si consiglia di ripetere l’esercizio in serie di 10, da 5 a 6 volte al giorno.

Bagno caldo: Immergetevi in un bagno caldo per alleviare alcuni dei sintomi della prostatite. Assicuratevi che l’acqua copra i fianchi e i glutei. Il calore dell’acqua invierà più sangue alle regioni colpite per favorire la guarigione e alleviare il disagio.

Pesce: Combattete il cancro alla prostata e altre preoccupazioni mediche mangiando pesce ad alto contenuto di omega-3, tra cui il salmone, il tonno e lo sgombro. Servitevi due porzione di pesce a settimana per vedere i risultati.

Grazie per l’’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto