Rimedi naturali per i problemi al cuore

 
La posta del Cuore della Nonna... in ogni senso. Scopriamo insieme trucchi e consigli per allungarci la vita!

La posta del Cuore della Nonna… in ogni senso. Scopriamo insieme trucchi e consigli per allungarci la vita!

Negli anni alla Nonna sono state poste diverse domande sulla salute del cuore. Non c’è bisogno di dire che il cuore è l’organo più importante del corpo umano, e mantenerlo sano e in forma aiuta a vivere meglio e più a lungo. Vediamo alcune delle domande più frequenti e le risposte date:

Cara Nonna, risento di strani malesseri: il mio cuore batte irregolarmente, a volte ho l’impressione che si fermi, a volte accelera il ritmo in modo tale che mi sento soffocare e mi copro di sudore nel giro di qualche secondo. Di che si tratta?

Grazie,
Marzia

Cara Marzia, questo è un tipico caso di ipersensibilità nervosa, il tuo sistema nervoso manifesta la sua instabilità sul muscolo cardiaco. Generalmente questi malesseri sono tipici delle persone che abusano di caffè o di altri eccitanti. Comincia col sopprimere totalmente, almeno per 8 giorni, il caffè, il tè, l’alcool e anche il vino. Per calmare i nervi cardiaci (il simpatico, principalmente) bevi tre volte al giorno una tazza di infuso preparato con 50g di una miscela di fiori di Altea Selvatica e di fiori di Biancospino in un litro d’acqua pura di fonte. Bevi lentamente, a piccoli sorsi, e sempre prima dei pasti.

Cara Nonna,
ho trent’anni e qualche volta ho l’impressione di avere il cuore trafitto da punture d’ago. Questo dolore, che si manifesta sempre nello stesso punto, non dura a lungo, ho forse il cuore malato?

Michela

Cara Michela, certamente non sei malata, alla tua età non devi temere l’angina al petto. Questo dolore, molto tipico in colpi di spillo, è anch’esso proprio delle persone dai nervi ipereccitabili. Per calmare i nervi cardiaci prendi tisane di Biancospino, o se sei eccessivamente nervosa, una infusione di Biancospino, Valeriana e Passiflora. Prendi un pizzico di ognuna di queste tre pianite e mettilo in una tazza di acqua bollente, lasciando in infusione per dieci minuti. L’effetto calmante antispasmodico della Valeriana e della Passiflora si associa armoniosamente all’effetto sedativo cardiaco del Biancospino.

Cara Nonna aiutami per favore, ho cinquant’anni, amo la bella vita e la buona cucina ma mi accorgo che mi manca il respiro quando cammino, soprattutto quando salgo le scale. Soffro anche di palpitazioni e di una punta di dolore a livello del cuore.

Un abbraccio,
Francesca

Cara Francesca, stai attenta, è il momento di vegliare sullo stato delle tue arterie se non vuoi che il cuore ti giochi degli scherzetti. Da adesso in poi è necessario regolarizzare la tua circolazione e ripulire le tue arterie mettendoti a dieta. Sopprimi le salse, i salumi, l’alcool. Bevi ogni mattina a digiuno un succo di limone per decongestionare il fegato e ogni sera una tisana preparata con un buon cucchiaino da caffè di fiori di Biancospino in 100g di acqua per favorire l’eliminazione dei grassi e regolarizzare il cuore. Il Biancospino, in effetti, rinforza il cuore, dilata e rende più elastiche le arterie.

Grazie per l’’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto