Avete la pressione bassa? Provate alcuni dei consigli della Nonna, vi sentirete come nuovi!

Rimedi per la pressione bassa

 
Avete la pressione bassa? Provate alcuni dei consigli della Nonna, vi sentirete come nuovi!

Avete la pressione bassa? Provate alcuni dei consigli della Nonna, vi sentirete come nuovi!

La pressione bassa, soprattutto al mattino, è una condizione piuttosto comune soprattutto tra le ragazze e le donne. Si annuncia con debolezza, sudorazione fredda, senso di mancamento, e altri sintomi sgradevoli. La Nonna conosce molto bene il problema, in quanto anche lei ne ha sofferto in passato, ma con alcuni rimedi casalinghi e naturali vedrete che il problema sparirà in men che non si dica.

La pressione del sangue si definisce bassa quando i valori della massima non superano i 90-100 mmHG, e quelli della minima restano intorno ai 50 mmHG. Non è una malattia, e non è nemmeno una situazione preoccupante se la vostra salute generale è buona, ma è comunque un disagio che è bene risolvere, in modo da evitare soprattutto debolezze al risveglio (quando la pressione è già più bassa del normale), capogiri e ronzii alle orecchie, inappetenza e irritabilità.

Leggi anche: rimedi e consigli contro l’insonnia

Sintomi della pressione bassa

Ci sono svariati sintomi per la pressione bassa: i più comuni sono:

  • stanchezza cronica
  • debolezza muscolare
  • mal di testa
  • annebbiamento della vista
  • sonnolenza
  • ronzii alle orecchie
  • vertigini

Quando la situazione è grave possono capitare anche svenimenti: in questi casi si sviene perchè il corpo umano cerca di difendersi contro gli effetti negativi degli abbassamenti di pressione. Quelli appena elencati sono comunque solo alcuni dei sintomi che possono presentarsi, ma occorre sempre considerare che sarà soltanto il medico a capire se essi sono riferiti ad un contesto più ampio.

Cause della pressione bassa

Ci sono molteplici cause che possono portare ad una condizione di bassa pressione:

  • Alterazione della salute: disidratazione (portata anche dalla diarrea), oppure emorragie o grandi ustioni, possono causare abbassamenti di pressione.
  • Uso di farmaci: Utilizzare diuretici, beta-bloccanti, antidepressivi triciclici o narcotici può causare un abbassamento di pressione.
  • Malattie: diabete, aritmie di vario tipo (compresa tachicardia) rappresentano una causa piuttosto comune per la pressione bassa.
  • Infezioni o reazioni allergiche.

Come comportarsi durante un calo di pressione

Se c’è un calo di pressione in corso, reagite immediatamente e provate innanzitutto a somministrare alla persona colta dal disagio un bel bicchiere di acqua zuccherata, oppure per i casi più acuti provate direttamente a mettere un cucchiaino o una zolletta di zucchero sotto la lingua. A questo punto provate a sdraiarvi, il sangue raggiungerà cuore e cervello più agevolmente. Tenete anche le gambe sollevate.

Prendete un caffè forte, una tazza di cioccolata o un tè caldo. Se vi sentite esotici potete anche azzardare un tè rosso Rooibos o una bella tazza di tè verde, di karkadè o di tamarindo. Queste bevande sono ricche di antiossidanti e garantiscono un innalzamento della pressione.

Rimedi a tavola per alzare la pressione

Il primo rimedio per cercare di alzare per sempre la vostra pressione sanguigna è quello di controllare l’alimentazione: assumete cibi ricchi di ferro quali uova, spinaci e carni rosse, e utilizzate aglio e cipolla che hanno forti effetti regolatori. Potrete anche ricorrere ad integratori naturali a base di magnesio e potassio.

Aumentate l’assunzione di vitamine A, B, C: gli alimenti ricchi di vitamina A sono fegato, albicocche, carote, prezzemolo, rucola e pomodori, quelli ricchi di vitamina B sono latte, yogurt, formaggio, carne magra, uova, cereali, frutta secca, ecc mentre gli alimenti che vi apporteranno un alto quantitativo di vitamina C sono cavoletti di Bruxelles, fragole, lattuga, e naturalmente gli agrumi: limoni, arance, mandarini.

Leggi anche: Le guide della Nonna sulle vitamine

Bevete molta acqua, in quanto la bassa pressione è spesso causata da disidratazione. In alternativa all’acqua, potete inserire alcune bevande energetiche ricche di sali minerali. Evitate invece di bere alcolici o superalcolici.

Potrete provare ad introdurre un po’ di sale in più, ma attenzione a non abusarne!

Evitate pasti abbondanti, piuttosto fate tanti piccoli pasti. A fine cena introducete un bastoncino di liquirizia.

L’articolo continua alla pagina seguente!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto