microonde-rimedi-nonna

Gli utilizzi del microonde per le Nonne moderne

 

microonde-rimedi-nonna

La Nonna ha accolto con molto sospetto l’arrivo del forno a microonde, nato alla fine degli anni ’40 ma diffuso su larga scala solo alla fine degli anni ’70. Con il suo meccanismo di funzionamento, basato principalmente sul riscaldamento dell’acqua contenuta negli alimenti mediante l’effetto delle microonde, non solo cuoce, ma anche disinfetta, scioglie ed essicca.

Il suo utilizzo, che per molti si limita alla semplice funzione di forno per scaldare o scongelare cibi, si è esteso via via negli anni grazie anche all’ingegno di chi, come la Nonna, ha avuto l’idea e il modo di sperimentarne anche usi alternativi, vediamone ad esempio alcuni:

Forno a microonde per sterilizzare

Con il microonde è possibile sterilizzare alcuni contenitori di vetro: dai barattoli per le marmellate e le conserve fino ai biberon e ai piatti che si utilizzano per le pappe dei bambini piccoli. Potete disinfettare anche tutti gli oggetti in plastica che lo richiedano: la ciotola del cane, un tagliere utilizzato per la carne… Lavate bene i barattoli o gli oggetti da sterilizzare e metteteli nel microonde ancora bagnati per un minuto alla massima temperatura.

Sempre per quanto riguarda il potere sterilizzante del forno a microonde, pare che funzioni egregiamente per le spugne dei piatti, che come ben si sa sono un ricettacolo di batteri pericolosi per la salute: mettete le spugne bagnate nel microonde alla massima potenza per due minuti, e lasciatele freddare prima di riutilizzarle.

Forno a microonde per lievitare

Il forno a microonde è un’ottima camera di lievitazione: se vi piace fare pane o pizza in casa ma non volete aspettare troppe ore prima di infornare, mettete l’impasto a lievitare in una ciotola di plastica o altro materiale adatto al microonde, coprite con l’apposito coperchio e infornate a media potenza per una decina di minuti. Spegnete e lasciate l’impasto dentro il forno fino al termine della lievitazione, che in questo modo avverrà in metà tempo.

Forno a microonde per essiccare o tostare

Se in giardino o nell’orto avete delle piante di aromi come alloro, salvia o rosmarino, e volete fare scorta per l’inverno, provate a essiccare le foglie nel forno a microonde: mettetele direttamente sul piatto del forno per 5 o 6 minuti ad una potenza bassa e conservatele poi in barattoli di vetro.

A volte sbucciare l’aglio, specialmente se ve ne serve una certa quantità, può risultare noioso e sgradevole per l’odore che lascia sulle mani: per velocizzare l’operazione ed evitare di sporcarvi troppo le mani, mettete gli spicchi direttamente dentro al forno a microonde, accendetelo alla massima potenza per una decina di secondi e strofinate poi gli spicchi tra due fogli di carta da cucina: la buccia ormai seccata si staccherà agevolmente dalla polpa.

Il microonde può essere utile anche per tostare la frutta secca, soprattutto quando la quantità è ridotta e non conviene accendere il forno tradizionale: mettete nel piatto le mandorle o le nocciole che dovete tostare, ed infornate alla massima potenza per 3-4 minuti al massimo.

Leggi anche: La salsa alle noci della nonna

Trucchi della Nonna con il forno a microonde

Se avete comprato delle arance da spremere che però non rendono molto succo, provate a passarle per pochi istanti nel forno a microonde a media temperatura: riuscirete ad ottenere molto più succo.

Se vi piace la schiuma di latte sul cappuccino e non avete l’apparecchio apposito, utilizzate il microonde per farla in meno di un minuto: mettete la quantità di latte che vi serve in un barattolo con coperchio (in materiale adatto), senza superare la metà della capienza, chiudete, agitate per 30 secondi, mettete nel microonde ed attivatelo ad alta potenza per 20 secondi: la schiuma riempirà il barattolo fino al coperchio mentre il latte si scalderà fino alla giusta temperatura.

Se avete dimenticato una scatola di zucchero di canna nella dispensa e si è solidificato in un blocco unico, per ammorbidirlo mettetelo in una ciotola aggiungendo 2-3 gocce di acqua, ed azionate il microonde a media temperatura per alcuni secondi.

Grazie per l’’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto