krampampuli

Krampampuli: una bevanda natalizia ungherese

 

krampampuli

Durante i suoi viaggi di piacere, la Nonna si è imbattuta in una bevanda dal nome alquanto bizzarro: stiamo parlando del Krampampuli, una bevanda natalizia diffusa in Ungheria e della quale ci apprestiamo a condividere la ricetta.

Un must nei mercatini di Natale di Budapest, il Krampampuli è qualcosa che in un certo senso assomiglia al vin brulè: molto speziato, da bere bollente, leggermente alcolico e decisamente dolce. Nelle sue varianti più tipiche viene acceso poco prima di essere servito, per dare un bellissimo effetto flambè.

Ricetta del Krampampuli

Il Krampampuli è una tradizionale bevanda ungherese, ecco la ricetta: per prima cosa occorre preparare le spezie per aromatizzarla: prendete dell’uvetta, fichi, datteri, secchi, prugne, scorza di arancia candita e mettetele in una pentola coperta, cospargendo bene con abbondante zucchero. Aggiungere circa mezzo litro di rum e mescolare a fuoco lento fino a quando gran parte dell’alcool sarà evaporato.

A questo punto aggiungete 2 litri di vino, un litro di tè (caldo!) e il succo di due arance e limoni nella ciotola. Servire bollente.

Variante: Krampampuli della Nonna

E’ possibile che per diversi motivi non siate in grado di avere a disposizione tutta la frutta secca richiesta, oppure semplicemente volete creare una bevanda più “facile” e adatta ad ogni occasione. Allora procedete così: versate direttamente in una grossa pentola due litri di vino e un litro di tè caldo. Aggiungete il succo di due arance e limoni e due grosse stecche di cannella. Aggiungete infine alcune bucce dell’arancia che avete spremuto per fare il succo. Portate a ebollizione e servite ben caldo. Il Krampampuli della Nonna sarà un ibrido tra la tradizione ungherese e quella italiana, ma sarà di sicuro buonissimo!

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto