Le variazioni all’aceto della Nonna

 

rimedi-nonna-aceto-ricette

Dopo l’ultimo articolo che ha avuto un successo formidabile (L’avete perso? parlava di rimedi della Nonna con l’aceto) continuiamo a parlare d’aceto, stavolta illustrando 5 brevi e semplici ricette per ottenere delle variazioni sul tema: dal classico aceto passeremo ad un condimento più aromatizzato, più fine e sofisticato, ed anche ad una bevanda refrigerante.

Aceto aromatizzato alla Pimpinella

Raccogliete della Pimpinella (anice verde), lasciatela appassire all’ombra e mettetela a macerare nell’aceto. Dopo due giorni separate l’aceto dalla Pimpinella e mettetelo in bottiglie ben turate.

Aceto aromatizzato all’estragone

Prima della fioritura, raccogliete delle foglie di Estragone (o dragoncello), mettetene 100 grammi a macerare in un litro di aceto misto a 20 grammi di alcool: unite successivamente 20 grammi di Achillea moscata, 20 grammi di foglie di alloro, una grattatina di noce moscata e un chiodo di garofano. Dopo alcuni giorni si filtra: è molto concentrato, può essere diluito in aceto comune.

Aceto ai dieci aromi

in un litro di buon aceto bianco, in un contenitore a chiusura ermetica, macerare 30 grammi di cime secche di assenzio, 15 di rosmarino secco, 15 di ruta secca, 15 di salvia, 10 di fiori di lavanda, un pezzetto di cannella, una grattatina di noce moscata, due spicchi d’aglio tritato, 10 grammi di cipolla tritata e 15 di acido acetico cristallizzato. Le erbe secche si lasciano macerare per 10 giorni, quelle fresche soltanto poche ore, poi si filtra il tutto.

Aceto di vinacce

Versare le vinacce in un piccolo fusto e lasciarle all’aperto per due o tre giorni. Quando comincia a svilupparsi odore di aceto versare 1-2 litri di acqua tiepida; ripetere per qualche giorno fino a che il fusto sia pieno. Cominciare a quel punto a spillare di sotto e a riversare sopra il liquido nella misura di 2-3 litri al giorno e nel giro di un mese si avrà un aceto forte e saporito

Sciroppo di aceto

E’ una bevanda estiva dissetante: sciogliete un chilo e 750 grammi di zucchero in un litro di buon aceto di vino, mettete in bottiglia aggiungendo alcuni lamponi maturi interi.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto