Come pulire i filtri dei condizionatori

 

come-pulire-filtro-climatizzatore-rimedinonna

Nei mesi di gran caldo e di afa estrema come quelli che ci prepariamo ad affrontare, i condizionatori rappresentano per molti, Nonna compresa, la soluzione ideale all’eccessiva calura, un modo efficace per proteggersi dalle temperature troppo alte. Se questo è certamente vero, lo è anche il fatto che i condizionatori devono essere usati con la giusta attenzione e, prima dell’utilizzo, sottoposti a un’adeguata revisione.

Oltre a controllare periodicamente il corretto funzionamento del vostro condizionatore, ad ogni nuova estate sarebbe bene controllarne i filtri e, eventualmente, procedere a una loro accurata pulizia.

Durante l’inverno, infatti, quando il condizionatore resta spento, al suo interno, e per la precisione sui filtri dell’aria, si accumulano strati di polvere e di batteri di ogni genere; questo significa che, se non pulite con attenzione i filtri del condizionatore ogni volta che lo utilizzerete finirete con il respirare polvere e microbi di ogni sorta, una cosa certamente non salutare!

Ma come pulire i filtri del condizionatore da soli?

Pulire da soli i filtri del condizionatore non è affatto difficile, basta seguire una serie di piccoli consigli e utilizzare i giusti materiali per ottenere filtri pulitissimi e quindi aria “non-inquinata”. Iniziamo con il capire cosa sono i filtri e dove si trovano. Chiariamo subito che tutti i condizionatori, sia quelli portatili che con split a parete o, ancora, incassati nel controsoffitto, hanno dei filtri al loro interno. Ovviamente i filtri possono differire per quanto riguarda i materiali di costruzione, in quanto esistono filtri in pvc, filtri ai carboni attivi, agli ioni attivi, elettrostatici e così via, sebbene i filtri “base” siano generalmente in pvc.

Detto questo, come prima cosa dovete liberare il filtro inserito all’interno del condizionatore, dello split da dove fuoriesce l’aria o dalla cover di plastica nel caso in cui si tratti di un condizionatore portatile a pavimento. In questo ultimo caso per rimuover il filtro dovete utilizzare la lo sportellino posto sul retro del condizionatore, dal quale potrete raggiungere facilmente il filtro. Nel caso di uno split a parete, ricordate che la cover di plastica frontale è apribile e che quindi da qui potete rimuovere il filtro con estrema semplicità.

Nell’ipotesi di un condizionatore incassato a soffitto, per rimuovere il filtro dovete svitare la griglia frontale ed estrarlo; non si tratta di un’operazione difficile, ma ricordate di fare attenzione alla polvere, agli acari e agli allergeni che potrebbe cadere. Una volta estratto, potete procedere alla pulizia del filtro.

Avrete bisogno dei seguenti materiali:

  • Bacinella
  • Acqua calda
  • Spugna morbida
  • Panno asciutto
  • Sapone neutro

Per eliminare la polvere e le incrostazioni dal filtro, dovete immergere il filtro in una bacinella di acqua calda alla quale aggiungerete sapone neutro e lasciarlo ammorbidire per qualche tempo. Dopo qualche minuto prendete la spugnetta e cominciate a strofinare delicatamente il filtro in maniera tale da rimuovere eventuali “accumuli” particolarmente difficili da eliminare. Una volta che il filtro sarà perfettamente pulito, dovete asciugarlo con cura utilizzando un panno molto morbido; nel caso in cui si tratti di un filtro a carboni attivi è consigliabile lasciarlo asciugare all’aria aperta.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Un commento

  1. Ivano Alberti

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto