profumi-naturali-casa-rimedinonna

Gli odori in casa: come eliminare quelli cattivi e mantenere quelli buoni

 

profumi-naturali-casa-rimedinonna

In casa gli odori, buoni o cattivi che siano, sono una componente fondamentale. Questo articolo della Nonna vi aiuterà non a distinguerli, ma a neutralizzarli (quelli cattivi) o a mantenerli freschi (quelli buoni). Una breve carrellata di piccoli rimedi da utilizzare nella vita di tutti i giorni che, si spera, vi saranno utili a lungo!

Ricordatevi anche di leggere un altro articolo della Nonna, su comeprofumare la casa in modo naturale

Eliminare odori in camera

Per profumare gli armadi: In camera da letto uno degli odori più noiosi da eliminare è quello che proviene dall’armadio. Stantio, vecchio, naftalina, i vostri abiti anche se belli perdono di fascino. Per dare ai vostri vestiti e a tutto l’armadio un bel profumo fresco e naturale dovete prendere mandarini freschi, trapassarli più volte con un grande ago e in ogni buco infilare un chiodo di garofano. Dovrete poi appenderli negli armadi.

Sempre a proposito di armadi, nel caso in cui avvertiste un poco piacevole odore di muffa, potrete prendere una semplice ed efficace contromisura, mettendoci un barattolo aperto di caffè appena macinato, che sarà poi da gettare. Tale rimedio vale anche per l’odore di muffa nei cassetti.

Per profumare la biancheria oltre al mandarino la Nonna vi consiglia di far seccare all’ombra fiori di lavanda, erba cedrina, petali di rose e petali di gardenia: a questo punto mescolate, e mettete il composto in sacchetti nei cassetti e negli armadi.

Eliminare odori in cucina

Se siete cuochi provetti spesso avrete a che fare con aglio e cipolla, ottimi condimenti e accompagnamenti in cucina, ma che odore! Non disperate però, la Nonna viene in vostro aiuto: l’odore di cipolla può essere infatti eliminato dalle mani se vengono strofinate con alcune foglie di sedano. L’odore dell’aglio viene invece eliminato con il prezzemolo.

Vi ricordiamo comunque che aglio e cipolla non sono dannosi: ecco infatti i rimedi della Nonna con l’aglio e i rimedi della Nonna con la cipolla!

I cattivi odori nel frigorifero si possono eliminare mettendo fra i cibi e le bevande un pezzetto di carbone di legna. Dovrete tenerlo in una scatoletta aperta, senza coperchio, e assorbirà i cattivi odori.

Se volete invece sapere come organizzare il frigorifero per mantenere i cibi freschi, questo è l’articolo che fa per voi.

Anche la cottura di cibi può portare odori sgradevoli, il vincitore di questa particolare classifica è senza dubbio il cavolo. Conoscete il rimedio della Nonna per smettere di farlo puzzare? Mettete una pallina di mollica di pane nella stessa pentola a cuocere con il cavolo oppure con il cavolfiore, e questa avrà la singolare proprietà di riuscirne a mitigare lo sgradevole odore.

Ma non tutto il cattivo odore del cavolo viene per nuocere, infatti viene anche usato moltissimo per far passare i dolori muscolari.

Odori in generale: buoni e cattivi

Il profumo delle violette si può conservare parecchi mesi: mettere i fiori senza gambo in una boccetta mescolandoli con un po’ di sale polverizzato nel macina caffè e essiccato in forno.

L’odore di petrolio o benzina possono essere efficacemente combattuti ed eliminati utilizzando caffè in polvere, sulle mani: stropicciarle a lungo con polvere di caffè.

Per combattere i cattivi odori, i nostri vecchi avevano l’astuzia di utilizzare un’arancia sulla quale avevano infilato chiodi di garofano ricoprendone tutta la buccia.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto