Cosmetici naturali e green: i consigli della Nonna

 

cosmetici-naturali-rimedinonna

Dal cosiddetto verde Grayed Jade, gradazione di giada dall’effetto delle terre quasi polveroso, al Tender Shoots, giallo-verde quasi elettrico, fino all’Emerald, il classico color smeraldo, che abbiamo visto trionfare su molte passerelle di alta moda come quella di Stella McCartney, il colore di questa nuova stagione primaverile sarà con certezza il verde. A dirlo è Pantone, noto fornitore di standard di colore per la moda e molto conosciuto dagli esperti del settore, che ha fornito i dati appena menzionati al “Fashion color report per la primavera 2013”.

Che scegliate il verde come colore per vestire la bella stagione che è alle porte, o ancora il giallo, l’azzurro, il lilla o l’arancio, il consiglio fondamentale che vi dà la Nonna è che i vostri trucchi siano green, verdi come i materiali che sono al loro interno, così da prendersi cura della propria bellezza in maniera naturale e sana. Una vera e propria rivoluzione quella dei cosmetici naturali, il cui successo è proprio nell’uso di elementi tratti dalla terra che nutrono il corpo, lo tonificano, rendendolo bello, senza però utilizzare sostanze pericolose.

Adesso non abbiamo più scuse per non scegliere i cosmetici naturali, tante sono infatti le linee che sono state lanciate negli ultimi mesi e non solo da marchi costosi quasi mai alla portata di tutti. Di recente è stata per esempio Coop a promuovere la diffusione di Viviverde: quattordici prodotti, tra balsamo per la bocca, latte detergente crema per il viso e altri trattamenti che prevengono l’invecchiamento precoce della pelle, e la preservano dalle allergie.

Troppi difatti i materiali non salutari che tutti i giorni utilizziamo senza rendercene conto, la Nonna vi consiglia un importante strumento come ad esempio il Biodizionario, che può aiutarvi a riconoscerli: antiossidanti, conservanti, chloroxidine, antimicrobici. Il sito propone un elenco dei più pericolosi da evitare, così le percentuali di quelli che possono essere utilizzati senza esagerare, il sistema è quello classico del semaforo: doppio verde si va sul sicuro, verde accettabile, giallo si può ancora utilizzare ma con discrezione, rosso sconsigliato, doppio rosso inaccettabile.

All’inizio può sembrare complicato leggere tutte le etichette e orientarsi attraverso nomi difficili, ma ci si prende subito la mano, come del resto da tempo abbiamo imparato a fare con i cibi. Poi potete invece provare, grazie ai rimedi della nonna, a farvi da sole i trattamenti di bellezza, come la maschera di zucchero di canna e miele, che lascia una pelle setosa o ancora quella di yogurt e succo d’arancia, semplicissima da preparare e dall’effetto rinfrescante. Basta unire un vasetto di yogurt ad un quarto d’arancia spremuta per eliminare gli effetti dello smog dal nostro viso!

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto