Cicoria02

Rimedi della nonna con la cicoria

 
Cicoria02

Rimedi della nonna con la cicoria

La cicoria amara (Cichorium ntybus) è una delle piante più utili per la salute dell’organismo. E’considerato un cibo, un medicinale, un tonico e aperitivo, depurativo, diuretico, e un lassativo. Tutta la pianta, in particolare la sua linfa, ha un sapore molto amaro che stimola l’appetito (radice e foglie). E’ dunque un ottimo rimedio della nonna per moltissimi problemi, ma se è troppo amara provate a vedere qualche rimedio della nonna con il miele!

Proprietà della cicoria

Presentata come “amico del fegato”, le radici e le foglie contengono inulina e levulosio, carboidrati che promuovono le funzioni del fegato. Come conoscenza generale la maggior parte delle sue proprietà medicinali sono dovute ai principi amari che contiene e che opera e che stimola tutti i processi digestivi. La proprietà principale della cicoria è la seguente:

  • Proprietà Eseupéptica: aumenta la secrezione di succhi gastrici quindi è un ottima strategia prendere tisane di cicoria dopo aver mangiato pesante. Preso prima dei pasti è invece un antipasto potente che stuzzica l’appetito di tutti.

La cicoria promuove la secrezione della bile nel fegato: la bile è necessaria per la digestione dei grassi, per attivare la circolazione e per decongestionare il fegato. Esercita anche una funzione lassativa a livello intestinale; assumere un’infusione di cicoria a digiuno è un ottimo rimedio della nonna: aiuta a superare la pigrizia intestinale.

In ogni caso, la cicoria è utile per i problemi digestivi successivi: scarso appetito, dispepsia biliare a causa di malfunzionamento della colecisti, congestione epatica, ipertensione portale, stitichezza , parassiti intestinali, per cui dovremmo mangiare in insalata, succo di frutta fresca e infusi. La cicoria è anche un alimento altamente diuretico, e ciò è estremamente utile nei casi di gotta, assumendola prima o durante i pasti.

Forme di consumo: La cicoria può essere consumata in molti modi: vediamone alcuni.

  • Insalate: le foglie tagliate prima della fioritura hanno un sapore piacevole ma amaro, con essa si possono preparare insalate per stuzzicare l’appetito, la nonna consiglia di aggiungere tarassaco e aglio, limone e olio d’oliva per renderla più gradevole. Avete già provato i consigli della nonna sull’insalata indivia vero?
  • Succo fresco: coloro che vogliono un effetto più forte e un’azione più veloce possono assumere il succo fresco delle foglie ottenute dalla frantumazione o premendole con un panno. Se avete mancanza di appetito potete assumerlo come succo in vetro prima dei pasti.
  • Infusione: L’infusione di cicoria si può ottenere con le radici e con le foglie fresche o secche (30 g. Per litro d’acqua). Si possono prendere 2-3 tazze tutti i giorni come aperitivo prima dei pasti o come digestivo dopo. La nonna consiglia anche infusi al tè alla menta oppure infusi alla salvia
  • Caffè alla cicoria: la radice di cicoria viene prelevata in autunno inoltrato, viene tostata e macinata, e viene utilizzata per preparare il “caffè di cicoria”. Un ottimo consiglio della nonna è il seguente: miscelatela con malto d’orzo, dando un’aroma ancora più appetibile. Se vi avanza il fondo, ecco un ottimo rimedio della nonna per riutilizzare i fondi di caffè.
  • Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto