Anima Nera

Anima Nera (Liquore alla Liquirizia)

 

Il liquore preferito in casa della Nonna è l’Anima Nera, abbiamo provato moltissime ricette, ma oggi possiamo dire di aver trovato la nostra ricetta “perfetta”. Oltre a prepararne per noi, abbiamo deciso di comprare delle bottiglie da 250ml e fare dei graditi regali di Natale. Pensateci anche voi, vedrete che farete una gran bella figura!

Anima Nera

Ingredienti per circa 1 litro di Anima nera:

  • 750cc acqua
  • 50 gr di liquirizia purissima
  • 150 gr di alcol a 95°
  • 300 gr zucchero

Procedimento:

  • Mettete sul Fuoco l’acqua e iniziate a farla scaldare a fuoco alto
  • Nel mentre l’acqua di scalda, prendete la liquirizia e tritatela finemente (questo procedimento serve per far sciogliere più velocemente la liquirizia nell’acqua)
  • Quando l’acqua è calda (non per forza sta bollendo), sciogliete lo zucchero, mescolando con cura
  • Una volta che tutto lo zucchero sarà sciolto, aggiungete la liquirizia in polvere. Mescolate con cura e fate scendere a “pioggia” la liquirizia.
  • Quando la liquirizia sarà sciolta, abbassate la fiamma (bassa) e lasciate bollire per circa 15 minuti, mescolando di continuo senza far attaccare il liquido.
  • Lasciate raffreddare e aggiungete l’alcol, mescolando con cura.
  • Lasciate riposare per un paio d’ore e successivamente imbottigliate, filtrando con un panno a trama larga in bottiglie.
  • Mettete al fresco l’anima nera ottenuta, meglio in frigo, per almeno 10-15 giorni. (volendo si può bere anche dopo un paio d’ore al fresco, ma per una migliore amalgama degli ingredienti, in particolare dell’alcol, aspettate e ogni 3/4 giorni agitate la bottiglia)

Se volete ottenere un’anima nera più densa (ma con minore quantità), lasciate bollire maggiormente il composto

Vi diamo anche un altro po’di ricette della Nonna: leggetele e provate a farle!

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto