rimedi-nonna-sale-ipertensione

Combattere l’ipertensione regolando il sale a tavola

 

rimedi-nonna-sale-ipertensione

E’ stato scritto molto sui pericoli del consumo eccessivo di sale, la Nonna ritiene che il sale sia molto utile al corpo, ma sempre in piccole quantità. Studi clinici dimostrano che il corpo ha bisogno di 3-5 cucchiaini (circa tre grammi) di sale al giorno, ma molte persone invece usano molto più sale del necessario, e ciò comporta dei rischi da non sottovalutare.

Il nome chimico per il sale da cucina è cloruro di sodio, e questo deve far scattare un campanello d’allarme, perchè il sodio è un elemento dannoso. Sappiamo benissimo quali cibi contengono sale in grandi quantità: strutto, merluzzo, carne secca. Tuttavia l’elenco completo dei cibi che contengono alte quantità di sale è davvero sorprendente. Tra i vari cibi citiamo qui di seguito:

Se aggiungiamo a questi alimenti tutto il sale che usiamo in cucina e a tavola avremo un’idea delle enormi quantità di sodio consumato giornalmente. I medici associano il sale in eccesso con tutti i tipi di disturbi, dal dolore alle caviglie al dolore premestruale. Nondimeno, l’ipertensione (pressione alta) è il più allarmante dei mali associati ad un alto utilizzo del sale.

Eccesso di sale e ipertensione

In termini semplici, la pressione sanguigna è la forza esercitata sulle pareti delle arterie dal sangue che scorre attraverso più di 100.000 km di vasi sanguigni presenti all’interno del corpo umano. Quando la pressione è troppo alta possono insorgere ictus, insufficienza renale o infarto. Per questo motivo, in molte regioni del mondo l’ipertensione è considerata la principale causa di malattia morte. Una persona può essere ipertesa e non saperlo, perché non si notano sintomi fino a quando il male ha causato danni irreparabili ai reni, alla vista, alle arterie e al cuore. Da qui nasce l’importanza di effettuare regolari controlli alla pressione.

A questo indirizzo troverete alcuni rimedi casalinghi per abbassare la pressione.

Questo disturbo non è soltanto riservato alle persone anziane, ma attacca anche i giovani senza distinzione di sesso o condizione sociale. Sulla base di quanto detto come possiamo ridurre l’assunzione di sale? Come possiamo abituarci a mangiare meno sale? Come possiamo gustare il cibo senza sale?

Rispondere a queste domande non è facile perché, come detto, il sale è presente in quasi tutti gli alimenti. Questo non significa che dovrete rinunciare ai vostri cibi preferiti, ma mangiare più cibi a basso contenuto di sodio, come fagioli, mais fresco, pomodori freschi, peperoni verdi e frutta fresca.

Raccomandazioni per un corretto uso del sale

Il vero segreto di abituarsi a mangiare con poco sale è quello di perseverare. Per fare questo, ecco alcuni consigli della Nonna per rendervi la vita più facile:

  • Prendete un libro di cucina specializzato in ricette con basso contenuto di sodio.
  • Condite fagioli, broccoli e altre verdure con un filo d’olio, una spruzzata di limone, aglio e pepe.
  • Scoprite i piaceri di erbe e spezie come il dragoncello, basilico e lo zafferano.
  • Date vita alla carne di manzo con cipolle, funghi tritati e foglie di alloro. Spruzzate con vino da tavola rosso.
  • Conservate sempre in frigo alimenti poveri in sodio come uva, papaia, mele e pesche.
  • Mangiare più frutta, verdura e succhi di frutta freschi (leggete le etichette vedrete che molti succhi preconfezionati contengono sodio).
  • Evitare aglio, cipolla e sedano vendute in barattoli.
  • Tenere la saliera in fondo alla dispensa, dove è più difficile da raggiungere.

Ricordate infine che il corpo ha bisogno di un pizzico di sale. Non eliminatelo completamente dalla dieta. Se siete in gravidanza, consultate il vostro medico prima di ridurre drasticamente i consumi di sale e ricordare che la moderazione è la chiave che ci permette di godere a lungo le cose buone della vita. Ricordatevi infine che col sale si fanno le pulizie di casa!

Grazie per l’’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto