Rimedi della nonna come doposole

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Se avete trascorso una giornata intera in spiaggia ed avete la pelle tutta rossa, non temete: alcuni rimedi della Nonna si rivelano lenitivi per aiutare a ridurre gli effetti del sole e delle scottature, un classico problema estivo che può colpire tutti.

In questo articolo la Nonna vi racconterà quindi quali sono gli ingredienti e i procedimenti per fare a casa un doposole naturale, che rinfresca e lenisce senza alcuna controindicazione. Cominciamo!

Pasta di patata

Se vi siete trovati con la pelle rossa e calda e vi serve un doposole, sbucciate alcune patate. Esse sono un antidolorifico naturale in grado di funzionare particolarmente bene su irritazioni cutanee minori e graffi, bruciature e ustioni lenitive, nonché possibilmente ridurre l’infiammazione.

Alcuni persone sostengono che il succo di patata funzioni addirittura meglio, mentre altri affermano che semplicemente le fette sono sufficienti. Per non sbagliare, provateli entrambi e scoprirete quale è il miglior rimedio per la vostra scottatura.

Ingredienti

  • 2 patate
  • Una grattugia, un frullatore o un coltello
  • Cotone o garza

Procedimento

Lavate e strofinate le patate accuratamente, quindi grattatele sopra una ciotola o tagliatele e mettetele in un frullatore. Non è necessario rimuovere le bucce. Frullate finché non sono diventate piuttosto liquide: se sembrano troppo asciutte, potete aggiungere un po’ d’acqua.

Versate la miscela, immergeteci accuratamente il cotone, e applicatelo sulla scottatura. Un rimedio ancor più facile e forse più efficace è quello di immergere la garza e metterla sopra la bruciatura. Se state usando una grattugia, grattate le patate dentro una ciotola e applicate la polpa, cercando di ottenere il maggior numero di pezzi possibile.

Potete anche provare semplicemente a tagliare le patate e mettere le fette direttamente sulla bruciatura.

Leggi anche: Succo di patate crude, quali sono i suoi benefici per la salute

Latte fresco

Un po’ di latte fresco è uno dei rimedi più rapidi, più semplici e economici da usare come doposole. E’ sufficiente dirigersi verso il frigorifero per provare sollievo immediato: e facile è fa bene.

La freschezza iniziale del latte faciliterà la dispersione di calore, creando al contempo anche uno strato di proteine ​​per proteggere la pelle, aiutarla a guarire dalle scottature e lenire ulteriormente il disagio.

Ingredienti

  • Una garza o un panno pulito e morbido
  • Latte

Procedimento

Versate il latte in una ciotola e immergetevi una garza. Quando sarà satura, lasciate scorrere il liquido in eccesso e tamponate la bruciatura, premendo delicatamente in modo che rimanga in posizione e lasciatela agire per tutto il tempo necessario. Se il latte nella ciotola diventa a temperatura ambiente, refrigeratelo.

Leggi anche: Rimedi naturali a base di latte

Farina

La farina di granturco, con la sua consistenza fresca e setosa, è un ottimo rimedio naturale da usare come doposole a seguito di una bruciatura. Come il latte, è una di quelle cose che probabilmente si hanno in giro per la casa, indipendentemente dal fatto che abbiate pianificato o meno di trascorrere una giornata al sole.

Se non l’avete, provate a usare come alternativa il bicarbonato di sodio per avere un rapido sollievo: entrambi possono diminuire il dolore e diminuire il rosso ardente della bruciatura.

come usare ingredienti naturali come doposole

Ingredienti

  • Farina
  • Acqua
  • Bicarbonato di sodio

Procedimento

Prendete la farina di granoturco o il bicarbonato di cui necessitate, in base a quanto grande è l’area da coprire. Aggiungete acqua fresca – non fredda – a poco a poco fino a quando non raggiungerà una certa consistenza, tipo una pasta, e spalmatela dolcemente sopra la bruciatura lasciando agire fino a quando il caldo o il dolore non sarà passato. Sciacquate infine completamente.

Bere

La scottatura è una bruciatura. Sembra sottolineare l’ovvio, ma spesso non pensiamo al fatto che, veramente, abbiamo danneggiato la nostra pelle. Come con qualsiasi altra cosa che brucia la pelle asciutta, il corpo probabilmente sarà disidratato. Al mare mantenete quindi sempre a portata di mano un bicchiere o una bottiglia di acqua fredda ghiacciata per avere sempre il pieno di liquidi necessario per guarire la pelle danneggiata e rinfrescarsi.

Raffreddare con menta e tè

La menta fresca lenisce naturalmente qualsiasi cosa tocca, e le scottature non costituiscono un’eccezione. Inoltre, l’acido tannico che si trova nel tè verde aiuta ad alleviare il dolore e a guarire la pelle danneggiata quando viene applicato. Un doposole naturale davvero eccezionale!

Ingredienti

  • Acqua bollente
  • 5 bustine di tè verde
  • Alcune foglie di menta fresca
  • cotone o un panno morbido e pulito

Procedimento

Portate un litro di acqua a ebollizione. Rimuovete le stringhe e le etichette dai 5 sacchetti di tè e aggiungeteli, oltre alle foglie di menta fresca, in una padella. Versateci l’acqua bollente sopra e coprite con un coperchio, lasciando riposare per circa un’ora. Filtrate e poi raffreddate.

Quando la miscela sarà fredda, usate del cotone o un panno morbido pulito imbevuto nel liquido e applicatelo direttamente sulla bruciatura. Potete anche versarlo sopra se lo desiderate. Se vi trovate senza tè verde è possibile usare il tè nero, anch’esso ottima fonte di tannini.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Rimedi della nonna come doposole
Article Name
Rimedi della nonna come doposole
Description
Rimedi della nonna come doposole
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto